Nocera Inferiore, è morta la donna ricoverata all’Umberto I per meningite

0
162

ospedale noceraÈ deceduta per le complicanze da meningite non infettiva, a causa di un batterio pneumococco. Dovrebbe essere questa la motivazione del decesso della donna di Afragola che l’altro giorno era stata trasferita all’ospedale nocerino. La donna di 68 anni, originaria di Afragola (Napoli), è deceduta nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore dove era ricoverata dopo essere stata trasferita, già in coma, da un altro nosocomio. Malata di tumore gastrico, la donna – rilevano fonti dell’ospedale – aveva le difese immunitarie deboli a causa di una ‘immunosoppressione’ determinata da un uso pesante di chemioterapici. Ciò, molto probabilmente, le ha causato, a parere delle stesse fonti, una infezione alle meningi da streptococco pneumoniae. Sul caso potrebbe aprirsi un’indagine. Non è purtroppo il primo caso di decesso per meningite, seppur ritenuta non infettiva. L’allerta è alta anche se non vi è alcun pericolo per possibili contagi così come dichiarano i medici e gli esperti del sistema sanitario nazionale. Solo l’altra settimana vi erano stati due casi a Cava e al Ruggi di Salerno mentre circa due mesi fa vi erano stati altri due casi a Sarno. Non è escluso che sul corpo della donna possa essere disposto un esame autoptico. Intanto un’altra donna, di 56 anni, è ricoverata per meningite nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Sassari. Ancora però non si conosce di quale tipologia. Potrebbe trattarsi della forma batterica pneumococcica, potenzialmente letale. Secondo quanto si apprende la donna sarebbe in fin di vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here