L’amministrazione comunale di Nocera Inferiore ha emanato un avviso esplorativo per manifestazione di interesse finalizzato al reperimento di immobili in locazione da destinare a residenza pubblica La realizzazione di 32 alloggi ERS in via San Prisco detta le priorità dell’agenda politica. La demolizione e ricostruzione di due corpi di fabbrica a Montevescovado (oltre alla riqualificazione degli spazi pubblici) rende necessario il reperimento di immobili dove poter trasferire 32 nuclei familiari che occupano attualmente i fabbricati, per il periodo degli interventi di rifacimento.
Il Comune di Nocera Inferiore intende acquisire manifestazioni di interesse per reperire immobili da destinare alla locazione in favore dei soggetti costretti a lasciare la propria abitazione per il programma di riqualificazione di Montevescovado. Inoltre, saranno valutate proposte relative alla disponibilità di strutture alberghiere e ricettive.
“Durante l’amministrazione Torquato abbiamo lavorato duramente per ottenere i fondi per i nuovi alloggi di Montevescovado e per la riqualificazione dell’intero quartiere. Oggi ci adoperiamo affinché tutte le procedure siano chiare, trasparenti e con il minor numero di sacrifici da richiedere alle famiglie che dovranno temporaneamente spostarsi” ha dichiarato il Sindaco Paolo De Maio.
Possono aderire soggetti privati proprietari o possessori di immobili, ubicati nel Comune di Nocera Inferiore, disponibili a stipulare contratti di locazione diretta con l’Amministrazione Comunale.
L’intervento è finanziato con fondi derivanti dal D.P.C.M. del 15 settembre 2021 per l’attuazione del Programma “Sicuro, verde e sociale: Riqualificazione di Edilizia Residenziale Pubblica” (art. 1, co. 2, lett. c), punto 13 e art. 2 septies del DL. 59/2021 convertito dalla L. 101/2021).