Mis(S)take: al Caos Teatro di Villaricca una serie di riflessioni sull’amore

0
123

Andrà in scena il 13 e 14 ottobre al Caos Teatro di VillariccaMis(S)take”.

Per una serie di sventurate coincidenze tutto finisce. L’amore. La vita. Il conflitto, infine. Per una serie di stupidi errori. What a mistake! Tutto va come deve andare perché sia la tragedia che deve essere. E se non fosse andata così? In che altro modo sarebbe andata? La tragedia è tragedia perché non può andare altrimenti. Qualsiasi cosa si faccia. È l’assunto dal quale muove i passi, “Mis(S)take” di Fabiana Fazio. Un lavoro, ironico, dissacrante, divertente, per riflettere sulla vita, l’amore le gabbie che ci costruiamo per andare incontro alle aspettative degli altri. Un lavoro che muove i passi dalle frasi più celebri dell’opera di Shakespeare: “Giulietta e Romeo”. Una Giulietta e un Romeo.

Un colloquio solitario. Un soliloquio affollato. Uno sproloquio, un vaniloquio, equo, obliquo, inaudito. Sull’amore. Sull’essere.

Prendendo la famosa frase della scena del balcone: “Romeo, Romeo, perché sei tu Romeo…” come incipit e provando a considerarla in tutte le sue declinazioni, partono un serie di riflessioni sull’amore. Quello con la A maiuscola (se davvero ne esiste uno). L’amore impossibile e perciò tanto voluto (“volere è potere, ma potere è volere?”). Quello ostinato (“che amore non è, che cos’è?”), quello illusorio, quello ideale. Quello sempre sognato (il mio Romeo). Quello smarrito, l’amor perduto, nel tempo e nello spazio… (“Romeo, Romeo… perché sei tu Romeo? … Io non so più come chiamarti per farti tornare, Amore. Mio”)…

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here