L’attrice americana è una vera e propria leggenda vivente e sin dagli anni ’70 ha conquistato tutti grazie a un grande talento e a un profilo inconfondibile. Con un palmarès di ben 21 nomination agli Oscar non stupisce la carrellata di look indimenticabili da red carpet con cui la festeggiamo oggi.

Il primo successo di Meryl Streep risale al 1978, l’anno in cui recitò nel film “Il cacciatore”, che le valse la sua prima nomination all’Oscar. In un decennio come gli anni ’70 in cui andavano di moda le star magrissime dai fisici ultra asciutti, Meryl restava se stessa anche nello stile con un mix tutto personale di romanticismo e praticità.

Un’attitude che si vede bene nel celebre film “Kramer contro Kramer” del 1979 (il suo primo Oscar) dove interpreta una donna separata che si dibatte tra desiderio di emancipazione e sensi di colpa. A proteggerla dai suoi dubbi, il trench doppiopetto midi che sarà copiatissimo negli anni a venire ed entrerà di diritto nella storia della moda.

Mentre nei primi anni di carriera preferiva i look boho, gli accessori country e gli abiti ispirati all’Oriente, verso gli anni ’80 nel guardaroba di Meryl Streep spuntano le giacche sartoriali. E si fa strada un certo gusto per il colore oro, che la star indosserà in più occasioni negli anni, come il maternity dress al secondo Oscar nel 1983 per “La scelta di Sophie” e come il tailleur in lamé sfoggiato ai Golden Globes 1989.

 

Con l’avanzare dei successi e l’accumulo di nomination e premi prestigiosi Meryl Streep evolve in uno stile sempre più sofisticato. Abiti fluidi, con drappeggi ad hoc che smussano i fianchi curvilinei e con lo scollo a V a mettere il focus su uno dei suoi punti di forza: il décolleté. Silhouette che troviamo puntuale (e in oro) anche nel 2012 quando l’attrice si presenta in Lanvin per ritirare l’Oscar per il film “The Iron Lady” in cui interpreta Margaret Tatcher.