Linea d’Ombra inaugura la settimana dei matinée per le scuole inizia con la proiezione di “Free Guy” di Shawn Levy alla Sala Pasolini per la sezione “Media Education Factory”. Il film, con Ryan Reynolds e Joe Keery, è la storia di Guy – un personaggio non giocabile del videogioco fittizio “Free City” che vive tranquillo e ignaro del fatto di essere un personaggio di finzione. Per impressionare una giocatrice, che lui crede essere la ragazza dei suoi sogni, Guy decide di salire di livello in modo molto diverso da quello gratuitamente violento degli altri giocatori: compiere buone azioni. Gli sviluppatori del gioco, allertati dalla crescente popolarità di questo personaggio non giocabile, si rendono conto di trovarsi di fronte ad un’intelligenza artificiale che ha acquisito volontà propria.

L’ospite del “Ring” di oggi è Valentina Lodovini, attrice lontana da ogni cliché, stasera alle 20 in Sala Pasolini. Cinema, tv, teatro sono solo i campi da gioco in cui non rinuncia mai a mettersi alla prova, ad alzare l’asticella, a sfidare una bellezza straordinaria con il carisma di chi cerca in ogni lavoro un dettaglio in più. Questa sera declinerà a suo modo il tema dei conflitti ripercorrendo la sua carriera e gli incontri – da Marco Risi a Paolo Sorrentino, da Francesca Comencini a Carlo Mazzacurati, da Luca Miniero a Alessandro Genovesi.

Sempre in Sala Pasolini, alle 17:30 si riparte con i film in concorso per la sezione CortoEuropa, gruppo C: “Apallou”, “La Casa della Solitudine”, “A Fairy Tale” e “Revelation of John”.

Alle 18 alla Chiesa dell’Addolorata prosegue il ciclo d’incontri “Quinto Elemento”, dedicato al videogioco, con la presentazione del libro “La visione digitale. Prospettive di ricerca e processi culturali” a cura di Alfonso Amendola e Peppe D’Antonio, uscito quest’anno per Francesco D’Amato Editore. La digital society al microscopio, osservata con sguardo acuto e curioso, privo di pregiudizi o di dogmi. In dialogo con i curatori e gli autori Alex Giordano e Francesco Padovano.

Alla 19:00 la Chiesa dell’Addolorata apre le sue porte per ospitare il talk-evento “Conoscenza, competenze e influencer. Una discussione a partire dall’esperienza del progetto Eccellenze in Digitale (EiD)”.

I giurati di LineaDoc si ritrovano alle 19 al Piccolo Teatro Porta Catena per assistere alla proiezione di “Children of the Mist”. Al termine della proiezione c’è l’incontro con l’autore.

Prosegue stasera alle 19:30 al Ristorante Didattico “Al Virtuoso” il ciclo delle CineCene della chef Kaba Corapi.

Sette sono i lavori in proiezione alle ore 20:00 alla Chiesa dell’Addolorata per la sezione VedoAnimato: “In the Deep”, “Gambit”, “Illuminated”, “Ball”, “I Gotta Look Good for the Apocalypse”, “Edicius” e “Soapless Soap”. Subito dopo, alle 21 alla Chiesa dell’Addolorata, per VedoVerticale c’è The “Incredible Casuality of Things”, “Winter Breeze”, “Vertical” e “Your Spark”.

Alle 21:30 alla Sala Pasolini sul grande schermo per Passaggi d’Europa c’è “Silence 6-9” e alla Chiesa dell’Addolorata, come fuori concorso, la proiezione speciale del film “Il sentiero dei lupi”. Al termine della proiezione incontro Andrea D’Ambrosio moderato da Peppe D’Antonio. Sempre alle 21:30 al Piccolo Teatro Porta Catena la replica dei lavori in concorso per la sezione CortoEuropa, gruppo C.