La pittura antica in convegno. Dal 9 al 13 settembre tra Napoli ed Ercolano 250 esperti a confronto. Sabato la visita a Positano

0
143

250 relatori di tutto il mondo, 53 interventi e 57 posters: sono i numeri della XIVma edizione del convegno internazionale dell’AIPMA (Association Internationale pour la Peinture Murale Antique) Pareti dipinte. Dallo scavo alla valorizzazione previsto tra Napoli ed Ercolano dal 9 al 13 settembre.

La pittura parietale del mondo antico, i suo colori, tornano a far parlare di sé in tante sue sfaccettature con un convegno itinerante: si parte al MANN (lunedì 9 settembre), per poi andare al Centre Jean Bérard (10 settembre), all’Accademia di Belle Arti di Napoli (11-12 settembre) e al Museo Archeologico Virtuale di Ercolano (13 settembre).  Tutti gli interventi previsti tratteranno del tema da vari punti di vista: dallo scavo alla ricerca in biblioteche ed in archivi, dal restauro (anche virtuale) all’esposizione dell’opera ed evidenzieranno come le nuove tecnologie e l’approccio multidisciplinare abbiano rinnovato la professione dell’archeologo alle soglie del terzo millennio.

Sabato 14 settembre è anche prevista un’escursione a Positano, alla scoperta del Museo Archeologico Romano inaugurato nel 2018.
I lavori sono aperti a tutti, nel limite dei posti disponibili: consigliata la preiscrizione (AIPMA2019@gmail.com).

 

Dopo i Colloqui di Bologna (1995) e Napoli (2007) la regione vesuviana diventa scenario di questo incontro sulla pittura antica:a volerlo fortemente, sin dal 2016, sono stati il MANN e l’Alma Mater, cui si sono presto affiancati gli altri enti culturali attivi sul territorio, dal Centre Jean Bérard al Parco archeologico di Ercolano, dall’Accademia di Belle Arti di Napoli al Museo Archeologico virtuale, dalla Soprintendenza di Salerno ed Avellino al Comune di Positano.

IL PROGRAMMA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here