Ad un anno dalla  morte di un personaggio così discusso, amato e criticato, osannato da alcuni, osteggiato da altri , nasce l’ idea di raccontare la storia di un bambino che, nato nella povertà, realizza il suo sogno e diventa una leggenda del calcio. Diego Armando Maradona: un personaggio che, come  uomo, ha distrutto se stesso ma, come calciatore, ha dato vita a un mito.

Il racconto della sua vicenda calcistica e umana prende vita attraverso le foto, gli oggetti, i trofei, le testimonianze dirette di chi lo ha conosciuto personalmente.

L’ associazione Vignati mette a disposizione  del progetto tutti i cimeli custoditi nel Museo Maradona per     l’ allestimento di una mostra che sarà ospitata nei locali di “Villa dei Marchesi Cappelli” a Pollena Trocchia.

La location non è stata scelta a caso perché Villa Cappelli, oltre ad essere in se stessa un luogo di notevole valenza storico-artistica del comune di Pollena Trocchia,  si trova anche all’ interno dell’ istituto delle suore Compassioniste che, con le loro attività didattiche, si prodigano tanto per i bambini che, proprio come Maradona, provengono da contesti sociali disagiati.

La mostra sarà aperta non solo al pubblico ma, la visita in orario diurno vorremmo riservarla solo alle scuole del territorio; questo nella convinzione che il racconto della vicenda di Maradona possa essere spunto di riflessione sull’ importanza di credere in se stessi per realizzare i propri sogni e sulla capacità di saper gestire la propria vita, facendo scelte consapevoli.

Va sottolineata inoltre l’ importanza di avere a Pollena un club “ Napoli” che si prefigge di creare aggregazione tra persone che condividono la stessa fede calcistica.

Calendario :

  • Giorno 23 novembre 2021: presentazione alla stampa dell’evento ( ora 17.00 )
  • Giorno 25/26 novembre, dalle 9 alle 13: visita delle scuole del territorio.
  • Giorno 25/26 dalle 16 alle 20: invito rivolto a tutti i club Napoli, associazioni e visitatori .
  • Giorno 27 : apertura al pubblico dalle 10 alle 13 e dalle 18.30 alle 22.
  • Sabato 27 novembre la serata conclusiva sarà una serata di gala

L’evento si svolgerà con la collaborazione  della protezione civile e nel rispetto delle normative anticovid-19 vigenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *