0 Condivisioni

Ieri pomeriggio, 24 marzo 2022, presso l’aula polifunzionale della “Galleria Maiorino”, si è svolto un
incontro dibattito con gli alunni di terza media del Secondo Istituto Comprensivo di Nocera Inferiore,
magistralmente retto dalla Prof.ssa Teresa Staiano, alla presenza dei docenti, Prof. Giovanni Murante, Prof.ssa Accarino, Prof.ssa Zarrella, quest’ultima nella qualità di responsabile per l’inclusione alla scuola secondaria superiore e l’Avv. Luigi Montella, Presidente di “Libera Associazione Forense”, sodalizio noto per aver organizzato nello scorso mese di dicembre un Convegno sul futuro del Tribunale di Nocera Inferiore che ha visto, tra gli altri, la partecipazione degli On.li Federico Conte e Enrico Costa, rispettivamente Presidente e Segretario della Commissione Giustizia presso la Camera dei Deputati. Nel corso dell’incontro sono state affrontate tematiche di stretta attualità che hanno letteralmente “catturato” l’attenzione degli studenti, i quali hanno posto una serie di domande sia all’Avv. Montella che agli stessi docenti presenti in aula, mostrando una notevole padronanza di linguaggio e una non comune sensibilità.

L’Avv. Montella, dopo aver spiegato cos’è il diritto, inteso come “insieme di regole di condotta poste a
tutela della civile e pacifica convivenza”, ha illustrato agli alunni i principi fondamentali della Costituzione
Italiana, incentrando il dibattito principalmente sulle disposizioni di cui agli artt. 3 e 11 che sanciscono,
rispettivamente, il principio di eguaglianza di tutti i cittadini dinanzi alla legge e il ripudio della guerra
quale strumento di offesa, e ciò anche in ragione di una recente Circolare con la quale il Ministro
dell’Istruzione Patrizio Bianchi, alla luce di quanto si sta verificando in Ucraina, ha invitato tutti i Dirigenti
Scolastici a promuovere momenti di riflessione sul contenuto dell’art. 11 della Costituzione Italiana.
L’Avv. Montella, nel complimentarsi con la Prof.ssa Staiano sia per il notevole grado di maturità raggiunto
dai suoi allievi sia per la sua capacità di interagire con la comunità scolastica al fine di recepirne istanze,
necessità e suggerimenti, ha invitato gli allievi ad approfondire le loro conoscenze, a “investire” nella
cultura e a promuovere momenti di solidarietà nei confronti dei più bisognosi.

0 Condivisioni