0 Condivisioni

Il 21 e 22 maggio alle 20:30, a Napoli, presso la sala Cineclub Materdei sita in Calata Fontanelle gestita da Vittorio Adinolfi e Alberto Bruno, andrà in proiezione, in prima visione assoluta, il mediometraggio  genere action-movie napoletano prodotto da Video Parallelo, “Un segreto nascosto”, opera prima di un duo completamente nuovo alla loro prima esperienza sul grande schermo, formato dall’attore, regista e sceneggiatore Gianluca De Pietro e dal regista Lino Di Benedictis.

Il film vede un numeroso cast di attori provenienti prevalentemente dal cinema sociale. Fra i protagonisti: Valentino Lauro, Enrico Lauro, Rino Lauro, Eugenio Sannino, Annarita Sica, Anna Della Gatta, Paolo Morante, Francesco Fariello, Leonardo Del Riccio, Giovanni Lombardi, Marco Capuozzo, Raffaele Ferro, Fortuna Iannaccone, Lino Di Benedictis, Gianluca De Pietro, Roberto Davino, Valerio Valente, Andrea Riccardi, con la partecipazione amichevole di Giancarlo Belluccio.

Location Manager è Andrea Riccardi. Il direttore fonico è Valerio Valente. Il Direttore del Casting Roberto Davino. Trucco e parrucco è affidato a Fortuna Iannaccone.

La proiezione del film è preceduta dalla conferenza stampa, il cui inizio è previsto per le 19.

Sinossi del film
Fabio e Sasà sono amici da piccoli. Dopo la scuola decidono di trovare lavoro insieme e lo trovano sotto casa di Sasà in una macelleria.  Sasà, orfano di madre e di padre, viene aiutato da Don Raffaele, un giovane boss con una sua idea di fare soldi facili e veloci.  Sasà ha bisogno di quei soldi, purtroppo deve pagare delle spese, e non riesce a sopravvivere con il guadagno che gli dà la macelleria. Un giorno litiga con il titolare e lascia Fabio a lavorare lì da solo, accettando la proposta di Don Raffaele di iniziare a lavorare con lui, ma così facendo entra in un brutto giro di malavita.
Marika, la fidanzata di Sasà, viene avvertita di questo. Marika è la figlia di Paolo, un commissario di polizia, che sta seguendo le indagini proprio su Don Raffaele. Marika decide di affidarsi a Fabio, migliore amico di Sasà e fidanzato della sorella Anna, chiedendo di aiutarla prima che Sasà passi un brutto guaio.
Fabio decide di incontrare Sasà, ma è inutile. Sarà decide di rimanere a lavorare con Don Raffaele: la vita di prima, quella dell’onestà e tanti sacrifici, non gli interessa più, preferisce questa sua nuova vita.

La produzione
La produzione del film è di Video Parallelo, il cui titolare è Lino Di Benedictis, attore e regista napoletano. Il suo primo cortometraggio è stato trasmesso nell’aula di proiezione della biblioteca intitolata a Annalisa Durante, giovane vittima di camorra, e porta il titolo “Giù le mani da Napoli”. Dopo 11 anni, Di Benedictis ritorna con un nuovo progetto, ma è anche affermato attore di teatro e di cinema con tante esperienze da protagonista in diversi progetti cinematografici, fra questi il film “Due soldati”, la miniserie “La metamorfosi della camorra, “Soprani” e “Sartù”.

Lo sceneggiatore
Gianluca De Pietro è attore, regista e sceneggiatore, vincitore del festival Cinema Breve, premiato con un leoncino di cristallo per il film “Cambio per la mia libertà”. Noto attore di teatro e cinema, è alla sua prima esperienza come sceneggiatore sul grande schermo, ma ha partecipato in vari film e serie televisive di rilievo nazionale fra cui la celebre soap “Un posto al sole”, “Gomorra 5”, “Con tutto il cuore”. Nel 2020 è stato impegnato a teatro con una riedizione di “Natale in casa Cupiello”. Anche il cinema sociale lo ha visto protagonista, in due progetti cinematografici firmati dalla regia di Davide Guida e prodotti da DGPhotoArt Cinema, il cortometraggio “Jesus Today, il Cristo è fra di noi” e il lungometraggio “Un premio per la vita“.

0 Condivisioni