La chiesa Ecce Homo al Cerriglio di Napoli diventa una nuova ‘casa’ de il Teatro cerca Casa. La rassegna teatrale ideata da Manlio Santanelli e organizzata da Livia Coletta, festeggia i suoi dieci anni di attività in appartamenti e si apre a nuovi spazi proponendo spettacoli in tutti i luoghi possibili. Lo fa iniziando dalla Congregazione Ecce Homo al Cerriglio venerdì 17 dicembre alle ore 20  con lo spettacolo Mater di Francesco Viglietti, che lo interpreta accompagnato al piano da Gabriella De Carlo.

Spettacolo tra teatro e canzone, Mater, vive in nome della Madre, Miriam  intesa come un segno di vita con le sue sfumature contrastanti. Non a caso – si sottolinea nella nota dello spettacolo- è come nelle invocazioni “Mamma d’’o Carmene, Mamma ‘e Pumpei, Mamma ‘e ll’ arco”, il richiamo a Colei, dispensatrice di protezione o di richiami affettivi prepotenti, ancestrali, avviene in sfumature amare o ironiche. Ed è proprio di queste sfumature, che lo spettacolo Mater si carica, per poi raccontarle attraverso le parole di Erri De Luca, Paulo Coelho, Salvatore Di Giacomo e tanti altri.  Una sorta di “pellegrinaggio teatrale” in cui la musica accompagna la narrazione attraverso brani che spaziano dal Fabrizio De André della Buona novella a quelle viscerali di Enzo Avitabile fino a quelle mediterranee scritte da Antonio Sinagra e ai canti dell’antica tradizione napoletana.
Nel corso dei millenni – commenta Manlio Santanelli – la donna ha vissuto di volta in volta croci e delizie, splendori e miserie; più volte nella polvere, più volte sugli altari (per parafrasare il Manzoni). Nello spettacolo Mater, la figura femminile procede dalla Madre di Dio fino alle creature dei nostri giorni, rivelandosi regina del genere umano, che deve a Lei la vita in tutte le sue manifestazioni”.

IL TEATRO CERCA CASA VALORIZZA LUOGHI D’ARTE
Con un appuntamento mensile presso la Chiesa dell’Ecce Homo al Cerriglio il Teatro cerca Casa vuole dare valore attraverso l’arte teatrale a luoghi significativi della città di Napoli. Non va dimenticato che la chiesa è stata realizzata nel 1620 ed è compresa nell’insula della Chiesa di S. Maria la Nova, (realizzata nel 1279 per concessione del re Carlo I d'Angiò ai frati francescani). Un luogo in cui si trova la “Scala Santa”, una riproduzione della scala che salì Gesù per arrivare all’aula dove Ponzio Pilato lo interrogò e lo crocefisse. Sono 33 gradini in marmo, che, per non farli calpestare dai muratori, sono stati costruiti dall’alto verso il basso. Momento di devozione.

Ogni mese sarà in programma presso l’Ecce Homo un evento, come sarà segnalato sul sito www.ilteatrocercacasa.it 
Info e prenotazioni: 0815782460 ~ 3343347090





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.