Martedì 29 novembre l’incontro promosso dall’Ambito S01-1 con la partecipazione dell’assessore regionale alle Politiche Sociali, Lucia Fortini Un focus sul welfare territoriale, sarà questo il tema al centro del convegno promosso dai Comuni dell’Ambito S01-1 – Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Roccapiemonte e Castel San Giorgio – in programma per martedì 29 novembre, alle ore 16.00, nell’Aula Consiliare del Comune di Nocera Inferiore. Un’occasione di incontro e confronto tra le realtà impegnate nei servizi alla comunità e alle persone.

Introduce e modera i lavori, Federica Fortino, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Nocera Inferiore. Il primo intervento è affidato al Sindaco di Nocera Inferiore, Paolo De Maio, con una relazione dal titolo “Comuni e comunità, un nuovo patto sociale”. Seguiranno i saluti istituzionali del neo eletto presidente della provincia di Salerno, Franco Alfieri, dei Sindaci dei Comuni dell’Ambito S01-1: Paola Lanzara, Giovanni Maria Cuofano e Carmine Pagano. Le relazioni saranno affidate, invece, a: Nicla Iacovino, dirigente Ufficio di Piano, con un intervento su “La rete territoriale dei servizi dell’ambito S01-1”; Vincenzo Tramontano, direttore del distretto sanitario n. 60,
che discuterà dello “Sviluppo dei servizi socio-sanitari”; infine, don Vincenzo Nardi, direttore della Caritas della Diocesi di Nocera Inferiore-Sarno, parlerà delle “Nuove povertà e diritto all’inclusione”. Sono programmati gli interventi di: Antonia Alfano, assessore del Comune di Castel San Giorgio; Maria Stefania Riso, assessore del Comune di Nocera Superiore; Valeria Pagano, consigliere delegato Comune di
Roccapiemonte; Alfonso Romano, presidente della Commissione Consiliare Politiche Sociali del Comune di Nocera Inferiore.
Conclude i lavori Lucia Fortini, assessore regionale all’Istruzione e alle Politiche Sociali. «È fondamentale pensare ai servizi alle persone come uno dei tre pilastri della nostra comunità, insieme alla sostenibilità ambientale e alla cultura. Il modello di città per cui siamo a lavoro si poggia, infatti, su queste tre colonne» dichiara il Sindaco Paolo De Maio.