Continua il tour de “Il Monarca. Vincenzo de Luca, una questione meridionale”, libro-inchiesta curato da Massimiliano Amato e Luciana Libero ed edito per PaperFirst che analizza le origini e l’ascesa della figura politica del governatore della Campania attraverso una lente critica. La prossima tappa porta l’inchiesta nell’Agro profondo, al “Bagatto” di Pagani domani alle 19, nell’ambito del progetto culturale “Ritratti di territorio” di Nunzia Gargano. Interverrà anche il politico e saggista originario di Pagani Isaia Sales.

Giovedì 24 il tour toccherà invece la provincia di Caserta, dove gli autori entreranno in dialogo con Paola Lattaro, leader degli insegnanti che durante i lockdown si batterono contro la chiusura prolungata delle scuole da parte della Regione.

Il volume, che oltre ai firmatari nasce dalla sinergia di un gruppo di intellettuali, denuncia quella che viene definita come deriva autocratica, familista e affaristica che si è determinata in ambito regionale a partire dall’ascesa di Vincenzo De Luca. Le politiche messe in atto, stando all’analisi, avrebbero portato ad un’involuzione nella società meridionale mentre attraverso i media viene portata avanti una narrazione di progresso e prosperità che non coincide con le problematiche vissute ogni giorno dai cittadini della regione – non ultime le conseguenze della fase pandemica, che hanno affaticato una sanità già precaria, e in ambito scolastico a causa delle chiusure la dispersione scolastica è fortemente aumentata, in un momento storico in cui i numeri regionali sono già critici.

Il percorso de “Il monarca” parte da una lettera aperta al segretario del Pd Enrico Letta scritta a marzo 2022 – una lettera che non ha mai ricevuto risposta, nella quale i più di 60 firmatari chiedono all’unanimità di far chiarezza in merito al terzo mandato di De Luca, citando lo stato di frammentazione del Pd in Campania e i comportamenti tenuti dal governatore, oltre che tutti i settori in continua e crescente sofferenza.