L’altro giorno, confrontandomi con un giovane imprenditore, mi sono reso conto che nonostante negli anni ’90 abbia avuto l’intuizione della crisi del settore grafico e ne sono gradualmente uscito, in ambito informatico ho sbagliato a concentrarmi soprattutto sull’hardware ed abbandonato lo sviluppo software e la programmazione.
Mi sto rendendo conto che, purtroppo, l’ambito sistemistico va sempre più a ridursi e specializzarsi in maniera verticale, concentrandosi sulla sicurezza e la comunicazione, segmenti che da noi sono poco avvertiti e le aziende ci investono solo quando hanno avuto occasione di saggiare le vulnerabilità o l’arretratezza dei loro impianti. Lui, il giovane imprenditore, subito mi disse hai sbagliato, ma non è tardi per allargare il tuo ambito lavorativo, perché puoi fare come ho fatto io nell’azienda di mio padre, che dall’impiantistica oramai siamo a pieno nell’automazione e molte delle cose che facciamo sono in collaborazione con addetti o aziende esterne.Questo confronto mi ha ridato forza ed entusiasmo, facendomi pensare che magari posso ancora ampliare o specializzare il lavoro della KONNET, magari trovando partnership con giovani neolaureati che vogliono emergere in quest’ambito oppure stringendo accordi con aziende di giovani intraprendenti. Ovviamente preferirei trovare un giovane che volesse intraprendere questa strada ed approfittare della mia introduzione per crearsi un futuro, magari insieme ad altri … sarebbe per me come regalare, domani che andrò in pensione, l’azienda a mio figlio. Chissà, magari i prossimi mesi saranno propizi ed io intanto continuo a servire e seminare per poter continuare