Eroe o eroina ? Fate Voi. Intanto applausi a scena aperta per Giulia Olivieri, bomber e capitano della Vis Mediterranea, la squadra di calcio femminile che gioca nel girone C di Serie C, nata a Siano sulle ceneri delle leonesse di Sant’Egidio, in particolare grazie al mister-factotum Valentina De Risi e appunto alla Olivieri.

Diciamo subito, la partita di oggi a Siano era facile: contro l’ultima in classifica, la calabrese Coscarello Calabrese. Ma l’impresa vale lo stesso la pena di sottolinearla: 10-1 per la squadra di Siano e ben 7 gol messi a segno da Giulia (hanno completato l’opera Cuomo con doppietta e Minella con gol singolo). Per il bomber, ormai siamo sulla ventina di gol in campionato. Per la squadra, annata doc, con quinto posto in classifica, a quota 33 punti dopo 19 partite di campionato. Giulia ha 35 anni e ancora tanta voglia di divertirsi e far ammattire le difese avversarie.

Cresciuta nelle file del Gragnano, con cui esordisce in Serie C a soli 16 anni, passa alla sezione femminile della Juve Stabia con la quale gioca tre stagioni, vincendo anche un campionato di Serie C ed una coppa regionale.

Nella stagione 2007/08 passa alla Roma CF, con la quale vince il campionato di Serie A2 e conquista la Serie A: l’esordio con la maglia giallorossa avviene il 16 settembre 2007 (un giorno prima del suo ventesimo compleanno), e segna dopo due minuti la sua prima rete in Serie A2 (e con la Roma) sul campo del Cervia. La stagione successiva, esordisce in Serie A il 4 ottobre 2008 contro il Fiammamonza. Segna la sua prima rete in massima serie l’8 novembre 2008 sul campo del ACF Milan[3].

Dopo due stagioni alla Roma CF, torna al Gragnano per una stagione, con il quale conquista il 4º posto in Serie B e segnando 23 reti in 18 partite. Con il fallimento del Gragnano, passa assieme a gran parte della squadra al Real Lady Savoia, compagine di Torre Annunziata, ripartendo così dalla Serie C, dove segna 87 reti in 26 gare (record) vincendo campionato e il titolo di capocannoniere.

L’anno successivo torna a disputare la Serie A2, stavolta con la maglia del Real Marsico Calcio Femminile. Trova la prima rete (e la prima doppietta) in maglia gialloblu il 30 ottobre 2011, contro l’Acese. Il 20 ottobre 2013 segna una tripletta contro la Ludos Palermo che le consente di diventare la marcatrice marsicana più prolifica di sempre. Un pò di Pink, quindi la Lazio e la seconda giovinezza, cominciata rimettendosi in gioco nel 2018 proprio a Sant’Egidio.