Cari Colleghi e Care Colleghe desidero parteciparvi che, nella qualità di Presidente di Libera Associazione Forense, sono stato invitato ad un evento promosso dall’Associazione ALMAmente, presieduta dalla cara Collega Margherita Oliva, alla quale vanno i miei sinceri e affettuosi ringraziamenti per avermi reso partecipe di una serata ricca di emozioni e di particolare coinvolgimento emotivo. Sono state trattate tematiche importantissime, dal bullismo scolastico all’obesità giovanile in età scolare con le inevitabili ripercussioni, anche di ordine psicologico che ne conseguono. Denso di emozioni l’intervento della Dott.ssa Angela Ruggiero che, attraverso il libro “Sognavo di camminare e ho iniziato a volare” ha raccontato la sua esperienza personale. Si è parlato di dipendenze da sostanze alimentari e non, dell’importantissimo collegamento che dev’esserci tra le Istituzioni scolastiche e le famiglie, di violenza intrafamiliare, di femminicidio ma anche dell’ipotesi inversa, cioè di violenze, non solo psicologiche subite da mariti ad opera delle mogli, (sono casi che non hanno lo stesso impatto mediatico del femminicidio ma esistono e sono tanti). Per me è stata un’esperienza bellissima, di confronto con altre professionalità e di particolare sensibilità umana, anche sul come adempiere ai nostri doveri genitoriali e sul come relazionarsi con i nostri figli. Ancora grazie a Margherita per avermi reso partecipe di questa meravigliosa iniziativa che mi ha arricchito in termini umani e professionali. Anche questo è Libera Associazione Forense. 

Luigi Montella, presidente Libera Associazione Forense