Un tempo ciascuno ma alla fine vince, per la prima volta in campionato, il Castel San Giorgio di Criscuolo. Primo tempo, parte meglio la squadra di casa, che approccia nella maniera giusta alla sfida, con aggressività notevole. Rompe subito il ghiaccio Ciro Starita, ex della sfida assieme al fratello, azione ben sviluppata sulla catena di sinistra. Si mette subito in salita per i rossoblù, che dal primo minuto presentano tre novità: il debuttante Pescicolo in avanti, il ritorno da titolare di Esposito a destra, la scelta di affidarsi al giovanissimo Cimmino in mezzo al campo. Si parte col 4-3-1-2, con Procida alle spalle delle due punte. I padroni di casa, invece, optano per un classico 4-3-3.

Il Montemiletto ha l’occasione per raddoppiare con Lattarulo, che coglie la traversa di testa sugli sviluppi di un corner. Alla mezz’ora grande chance sangiorgese: bellissima palla messa rasoterra col mancino da Elefante che taglia tutta l’area piccola, a portiere battuto Procida mette sopra la traversa. Criscuolo, che doveva fare a meno anche di Cesarano, cambia gli under: fuori Pescicolo e Cimmino, dentro Lavorante e Pepe. Bravissimo Coppola allo scadere del primo tempo nell’opporsi all’azione bis di Ciro Starita, chiusa col tap- in di Moschini.

Nel secondo tempo, cambia tutto. Il Castel San Giorgio si scuote, comincia a prendere in mano il pallino del gioco e a rendersi gradualmente pericoloso. Manovra ordinata, i guizzi al momento giusto. Una sola squadra in campo. Si vede subito con il gol che cambia la scena: Esposito da destra piazza il sinistro rasoterra alle spalle del portiere di casa e sigla il pareggio. Il sorpasso arriva nel tratto decisivo, quello che conduce all’ultima porzione di faccia a faccia, grazie all’ispirato Sannia: sull’azione nata da calcio d’angolo a favore, il jolly di centrocampo rossoblu trova il colpo vincente di destra a incrociare sul secondo palo. Terza sostituzione fatta: Siano fa rifiatare Esposito. Terzo gol sfiorato: Granato, con bravura,  innesca Procida, che arriva  a tu per tu col portiere. incrocia di sinistro sul secondo palo e va vicino al tris.

LMM: Calabrese, Starita E. (38′ st Nardone G.), Ceparano, Starita C. (30′ st Nardone M.), Lattarulo, Iannuzzi, Pugliese, Da Silva, Moschini (25′ st Sanyang), Ibeba (25′ st Penna), Di Donato (30′ st Bevilacqua). A disposizione: Iarrobino, Cardin, Carrino,  Saveriano. Allenatore: Sgambati. 

CASTEL SAN GIORGIO: Coppola, Esposito (39′ st Siano), Elefante, Ammaturo, De Palma, Raimondi, Pescicolo (28′ pt Pepe), Cimmino (28’pt Lavorante), Granato, Procida, Sannia. A disposizione: Strino, Anzalone, Accarino, Romano, Buscè, Bamba. Allenatore: Criscuolo (in panchina Landri). 

ARBITRO: Andolfi di Ercolano (assistenti Chianese di Caserta e Romano di Torre del Greco)

RETI: 4’pt Starita C., 3′ st Esposito, 36′ st Sannia

NOTE: ammoniti: Iannuzzi, Lattarulo, Pugliese, Procida,Lavorante, Sannia, Raimondi, Coppola.