Trazione molto offensiva, esordio degli ultimi arrivati Delle Donne e Ferrentino ma domenica rocambolesca e problematica per la squadra di Contaldo sul campo di un Lioni col nuovo tecnico Caruso (ha preso il posto di Marasco). Fuori Sannia (quasi recuperato dall’infortunio muscolare), la difesa vien confermata in blocco dinanzi a Coppola: centrali Raimondi e De Palma, esterni Cesarano ed Elefante. In mezzo al campo Catalano e Romano, più il multi uso D’Angolo. In avanti la coppia Delle Donne-Granato con Ferrentino in appoggio. 

 

Inizio devastante per gli ospiti, andati subito sotto a causa del gol del centravanti locale Cacciottolo. Non è un incidente di percorso, è l’inizio della fine. Sidibe, fresco innesto del Lioni, comincia la sua giornata di gloria realizzando il gol del raddoppio. Nel tratto finale della prima frazione di gioco, il “Castello” sembra poter rientrare in partita grazie a Romano, agevolato dal tocco involontario di Campagnuolo. Tutti si aspettano una ripresa dai contenuti diversi. Invece è il Lioni ad esaltarsi, chiudendo la pratica con Luongo e il bis di Sidibe. Le forze fresche d’attacco, cioè Pepe e Orefice, subentrati a Romano e Granato (la terza sostituzione è stata Pescicolo per D’Angolo), consentono alla squadra di Contaldo soltanto di rendere meno pesante il passivo ma non cancellano l’esibizione generale, apparsa inferiore a qualsiasi tipo di attesa.