0 Condivisioni
Termina 3-0 per l’Angri sulla Scafatese la ventiseiesima e ultima giornata del Girone C di Eccellenza 2021/22 che restituisce già uno dei primi verdetti, con la compagine grigiorossa che accede al triangolare per la Promozione in D insieme a Puteolana e Palmese mentre i canarini, insieme a San Marzano e Agropoli, si giocheranno la nuova chance di promozione giocando i play off.
Sul prato in sintetico del Novi di Angri nemmeno il tempo di far cominciare le danze e subito arriva uno dei primi episodi che smuove il match: il direttore di gara reputa falloso un contatto di Mejri in area di rigore scafatese e fischia il penalty per i padroni di casa, con Del Sorbo che ringrazia e, con freddezza, beffa Cappuccio per il vantaggio grigiorosso. Si tratta subito di una mazzata a freddo per i giallobleu, al punto che lo stesso Del Sorbo sfiora il raddoppio con un destro parato da Cappuccio. Per vedere la Scafatese dalle parti di Sorrentino bisogna aspettare il minuto 21, quando una combinazione Siciliano – Malafronte porta al tiro di quest’ultimo parato però dall’ex Sorrentino; è il momento migliore degli ospiti che iniziano a proiettarsi con più convinzione verso la porta avversaria, sfiorando il pareggio prima con un colpo di testa dello stesso Malafronte al 29′, arrivato dopo una bella transizione offensiova, e poi al 32′ con la sforbiciata di Siciliano deviata in angolo dall’estremo difensore angrese.
La doccia gelata, però, arriva nel momento di maggior forcing canarino: da calcio d’angolo in favore per la Scafatese, infatti, nasce il letale contropiede avversario chiuso con il destro di Varsi che vale il raddoppio.
Nella ripresa Coppola inserisce Simonetti per De Vivo, Astarita per Granata e Cammarota per Mejri, ma la storia della gara non cambia, con l’Angri che riesce a gestire bene il match e con i giallobleu che fanno una gran fatica a costruire azioni pericolose. Il colpo del ko arriva però al 73′: Turco inserisce Guillari e il numero 17 ringrazia mettendo a segno il 3-0 con un perfetto fendente di sinistro al suo primo pallone toccato. L’Angri comincerà riposando il trittico per la D: prima partita Palmese-Puteolana. La Scafatese chiude al quarto posto, conquistando la piazza numero 7 nella classifica della post season e, di conseguenza, affronterà il Savoia al “Giraud” di Torre Annunziata.

Termina con una sconfitta la regular season per il San Marzano, che lascia l’intera posta in palio all’Agropoli. Punteggio finale di 2-0 per i delfini, al termine di un match dai due volti. Dopo una buona prima frazione, i blaugrana sembrano allentare la presa nel secondo tempo. La cronaca. Diverse defezioni nella formazione di mister Pirozzi, che tiene inizialmente tra i rincalzi il capocannoniere Meloni. Sul fronte opposto, Sanchez si affida al tridente Yeboah, Befi, Bacio Terracino. Pronti-via e dopo 30 secondi Camara scappa a destra, Pragliola respinge con difficoltà il tiro-cross, Liccardi viene stoppato sul “rimbalzo”. Ci prova Spinola al 16’, il portiere di casa blocca in due tempi sulla sortita offensiva di Chiariello. Poco prima della mezz’ora La Montagna tenta la soluzione
diretta su punizione, la traversa gli dice di no. Nella ripresa la gara cambia volto. Al 3’ Bacio Terracino colpisce il palo con una sventola da fuori area, poi Palladino blocca la conclusione di Della Guardia. Un fuoco di paglia la conclusione di Liccardi al 6’, perché dopo 5 minuti i padroni di casa passano. Sugli sviluppi di un angolo, Della Guardia conclude dal limite; Palladino è coperto ed è anche sfavorito dalla leggera deviazione di Matute sottomisura. Il San Marzano prova a riorganizzarsi; al 20’ su punizione di La Montagna, Velotti alza la mira di testa. Al 35’ secondo palo di giornata per l’Agropoli, a colpirlo è Della Guardia in un’altra proiezione
offensiva sugli sviluppi di un corner. Il raddoppio arriva però al 42’. I delfini battono repentinamente
una punizione, Ruocco si ritrova tutto solo e batte Palladino da posizione decentrata. L’ultima chance è di marca blaugrana. Al 45’ La Montagna se ne va in slalom, entra in area ma trova la pronta reazione di Pragliola che blocca in due tempi. Termina dunque 2-0, con il San Marzano che attende l’Ischia nel primo turno dei play-off regionali.

I TABELLINI

AGROPOLI (4-4-2): Pragliola; Guzzo (25’ st Pollio), Della Guardia, Pastore, Maiese; Alba, Masocco,
Agresta (1’ st Matrone), Bacio Terracino (44’ st Volpe); Yeboah (18’ st Vitelli), Befi (33’ st Ruocco). Allenatore: Sanchez.
SAN MARZANO (4-3-3): Palladino; Dentice (2’ st Cesarano), Velotti, Chiariello, Fernando; Tranchino
(12’ st Potenza), Matute, La Montagna; Camara, Liccardi, Spinola (12’ st Meloni). Allenatore: Pirozzi.
ARBITRO: Carvelli (Crotone). Assistenti: Di Meglio (Napoli) e Eliso (Castellammare di Stabia).
RETI: 11’ st Della Guardia, 42’ st Ruocco.
NOTE. Spettatori: 500 circa. Ammoniti: La Montagna (S), Chiariello (S), Camara (S), Della Guardia (A) e Alba (A). Calci d’angolo: 3-2. Recupero: 2’ pt; 5’

.
ANGRI: Sorrentino, Liguoro 01, Vitiello, Follera, Pagano, Varsi (73′ Guillari), Panico (64′ Padovano), Del Sorbo (66′ Abayian), Di Paola, D’Aniello 02 (71′ Fortunato 02), Leone. All: Turco
SCAFATESE: Cappuccio 03, Mejri (45′ Cammarota), Gambardella, Costantino, Maraucci (84′ Itri), Granata (47′ Astarita), Siciliano, Lopetrone, Malafronte, De Vivo (45′ Simonetti), Formicola 01 (88′ Balzano 03). All: Coppola
RETI: 3′ Del Sorbo (rig), 37′ Varsi, 73′ Guillari
Arbitro: Stefano Giordano di Grosseto
Assistenti: Vincenzo Pone di Nola e Anthony Di Minico di Ariano Irpino
Note: Ammoniti: Siciliano (S), Follera (A) . Calci d’angolo: 5-5.
0 Condivisioni