Ritorno alla vittoria, ma soprattutto ritorno a una prestazione maiuscola. Il San Marzano batte di misura la capolista Ercolanese, ottenendo tre punti con pieno merito al termine di un’autentica battaglia. I blaugrana concedono ben poco agli ospiti, badando poi a chiudere gli spazi negli ultimi 20 minuti.

Nel primo tempo ci sono solo i padroni di casa. Nel primo quarto d’ora il San Marzano pianta le tende nella trequarti ospite, ma non trova lo spunto giusto. Cafariello fa buona guardia al 10’ su tiro-cross dalla destra, poi Nuvoli eccede in altruismo facendo sfumare l’azione. Al 26’ Castagna gira al centro per il colpo di testa di Prisco deviato in angolo. Sugli sviluppi Montoro recupera palla al limite, prende la mira e scarica un tracciante che si infila sotto la traversa, facendo esplodere il pubblico di casa. Poco dopo la mezz’ora tre occasioni ravvicinate per l’undici di Fabiano, con Castagna, Chiariello e Montoro che ci provano senza successo. Al rientro dall’intervallo la musica non cambia. Allora Di Pasquale inserisce la terza punta Sperandeo alzando il baricentro. Proprio il neo-entrato ci prova al 18’, chiamando Palladino all’intervento. Al 33’ incredibile occasione divorata dal San Marzano in contropiede. Montoro innesca la fuga di Castagna, l’appoggio per Prisco che si fa ipnotizzare da Cafariello in uscita. Nel finale Infimo prova il gol dell’ex con una gran bella girata, trovando il gran riflesso di Palladino.

SAN MARZANO (4-3-3): Palladino; Fernando (23’ st Velotti), Chiariello, Di Girolamo, Armeno; Nuvoli
(16’ st Simonetti), Tarascio Montoro; Camara (26’ st Dentice), Prisco, Castagna. A disposizione:
Ragone, Riccio, Aiello, Tranchino, Marotta, Elefante. Allenatore: Fabiano.
ERCOLANESE (3-5-2): Cafariello; De Giorgi, Petrarca, Fiele; Balzano, Marigliano, Avolio (12’ st
Sperandeo), Chiavazzo (35’ pt Di Gennaro), Esposito (31’ st Menna); Trimarco, Infimo. A disposizione:
Capece, Ferro, Marzullo, Di Zazzo, Marrazzo, Di Maio. Allenatore: Di Pasquale.
ARBITRO: Alfieri (Nola). Assistenti: Recano (Nola) e Nicodemo (Sapri).
RETI: 27’ pt Montoro.
NOTE. Spettatori: 500 circa. Ammoniti: Esposito