Davide Iovinella si chiamava in arte Davide Mentana, quando faceva l’attore nei film porno. Calcisticamente, invece, è sempre stato un difensore affidabile, che ogni tanto risolve le partite con le sue incursioni, come ha fatto al 97′ della partita di oggi. Era un pareggio giusto fino a quando lui non ha trovato dagli sviluppi di punizione lo spunto che esalta la Scafatese ma che penalizza troppo un Castel di San Giorgio rifatto quasi completamente, capace per almeno un’ora di giocarsela alla pari contro una big. 

 

Liquidato  è costretto ancora una volta a fare a meno di Esposito, che stringe i denti e va in panchina, e punta sulla coppia difensiva Iovinella-Trezza, con Masullo e il rientrante Di Pasquale esterni, centrocampo con Napolitano, Cavaliere e Costantino a sostegno di Alvino, Evacuo e Tagliamonte; dall’altro lato del campo l’ex allenatore giallobleu Alfonso Contaldo punta sul 4-2-3-1, potendo contare tra gli altri anche i due nuovi innesti Liccardi e Grande, oltre ai due ex canarini Ferrentino e Delle Donne.
I padroni di casa  si rendono pericolosi fin da subito con una ripartenza orchestrata da Ferrentino. Gli ospiti rispondono con i due destri dalla distanza di Tagliamonte, ma il Castel San Giorgio ci riprova subito con la conclusione di Grande e poi passa in vantaggio al 16′ con Pescicolo, lesto a correggere in tap-in dopo la bellissima conclusione di Botta sul primo tentativo di Delle Donne e l’azione nata sull’asse Elefante-Ferrentino. Gli ospiti si affidano ad Alvino che al 26′ conclude di sinistro a botta sicura ma vede il suo destro ribattuto sulla linea, ma gli uomini di Contaldo costruiscono ghiotte occasioni e si inchinano solo dinanzi a Botta, bravo a rispondere sulle conclusioni di Grande e Pescicolo al 29′ e di Catalano al 33′. Prima di andare negli spogliatoi il primo giallo della gara, con Davide Evacuo che vede il suo gol annullato per fuorigioco.
Liquidato perde anche Tagliamonte, sostituito dall’ottimo Senatore, ma il secondo tempo, nonostante venga aperto da una spettacolare giocata di Grande, vede la Scafatese  produrre più occasioni rispetto alla prima metà gara: vanno fuori di un nulla infatti i due tiri di sinistro di Costantino al 52′ e Alvino al 55′. Liquidato inserisce anche l’altro 2003 Galasso che riesce a trasformarsi in una vera e propria spina nel fianco della retroguardia rossoblu, a partire dal colpo di testa del 66′, terminato di poco alto.
Al 71′ la Scafatese va di sponda, Evacuo per Alvino e il sinistro del numero 7 che non lascia alcuno scampo all’estremo difensore dei padroni di casa. Gli ospiti capiscono che è il momento di spingere sull’acceleratore e ci riprovano tre minuti più tardi con la sponda di Trezza verso Iovinella, anticipato di poco. All’84’ Senatore colpisce di sinistro dalla distanza e realizza il sorpasso accarezzando il palo, ma ancora una volta il secondo assistente alza la bandierina- Dopo il destro di Costantino a lato e il sinistro incrociato di Alvino di poco fuori la partita sembra indirizzarsi verso un pareggio. Liquidato inserisce anche Esposito e riesce a prolungare di un minuto il recupero, Galasso crossa di sinistro su punizione e, dopo una mischia, Iovinella colpisce di sinistro e batte Coppola.
CASTEL SAN GIORGIO: Coppola, Cesarano 04, Elefante, Catalano (97′ Granato), De Palma (87′ Orefice), Liccardi, Grande, Sannia (69′ Romano 04), Delle Donne, Ferrentino (69′ D’Angolo), Pescicolo 03 (84′ Bamba 04). All: Contaldo 
SCAFATESE: Botta 04, Trezza, Di Pasquale 03 (65′ Galasso 03), Masullo (17′ Manzo), Iovinella, Cavaliere, Costantino (95′ Esposito), Napolitano (65′ Iommazzo), Tagliamonte (45′ Senatore), Evacuo, Alvino. All. Liquidato
RETI: 16′ Pescicolo, 71′ Alvino, 97′ Iovinella.
Arbitro: Alessandro Angelo di Marsala
Assistenti: Francesco Pellecchia di Avellino e Giuseppe Orazio di Frattamaggiore
Note: espulso Granato al 98′ per scorrettezze. Ammoniti: Sansone (S, dalla panchina), Napolitano (S), Sannia (C), Iovinella (S), Alvino (S), Lavorante (C, dalla panchina). Calci d’angolo: 2-8. Recupero; 2’pt, 8’st