Un totale di oltre 450 milioni di euro di proposte di investimento in dieci regioni. E’ il bilancio del il primo bando nazionale per il finanziamento dei Distretti del cibo, strumento nato per garantire ulteriori risorse e opportunita’ per la crescita e il rilancio a livello nazionale di filiere e territori. Lo fa sapere il Mipaaf, nel precisare che si contano 20 proposte progettuali e 3 domande ulteriori per il bando per il finanziamento di contratti di distretto nell’area colpita da Xylella, secondo quanto previsto dalle leggi di bilancio 2018 e 2019. “Un successo di partecipazione che va oltre le nostre previsioni iniziali, specialmente in una fase complessa come quella che stiamo vivendo”, dichiara la ministra Teresa Bellanova, “le imprese hanno capito quale puo’ essere l’opportunita’ strategica offerta dai Distretti del cibo, proponendoci investimenti per oltre 315 milioni e per ulteriori 135 milioni solo nell’area colpita da Xylella. Le richieste superano le disponibilita’ e proprio per questo gia’ nel Masterplan degli Stati generali dell’economia, abbiamo indicato come area strategica l’ulteriore supporto a queste iniziative, perche’ il rilancio passa anche da operazioni come questa”. I bandi, spiega il Mipaaf, finanziano progetti da 4 a 50 milioni di euro di investimenti con un’ampia tipologia di spese ammissibili.