“Diamo il buon esempio”. La scelta di adottare comportamenti virtuosi nell’utilizzo dell’energia elettrica parte dagli uffici comunali che, su direttiva del Segretario Generale su proposta del Sindaco Giovanni Maria Cuofano, hanno ulteriormente incrementato la linea del risparmio energetico a Palazzo di Città per ridurre ulteriormente i costi per la collettività.

«In un momento difficile come questo per famiglie ed imprese occorrono buoni esempi ancora più stringenti – sottolinea il Sindaco Cuofano – ognuno di noi può e deve fare la sua parte per evitare sprechi e ridurre al minimo i consumi attraverso un uso intelligente e razionale dell’energia (luce e gas) nei luoghi di lavoro».

I comportamenti virtuosi più immediati e semplici riguardano il non-utilizzo dell’ascensore, ad esempio, dal quale si genera un risparmio dello 0,05 kWh sino a quello più corposo dei riscaldamenti durante il periodo invernale: per ogni grado in meno il risparmio annuale sui consumi di gas è del 7%.

Il processo di ottimizzazione negli uffici comunali passa, inoltre, per lo standby del pc quando non in uso, staccare le alimentazioni di scanner e stampanti, installare dispostivi per il risparmio energetico e tante altre piccole abitudini che, in un anno, portano una riduzione della spesa di circa il 24%.