Corrado Taranto al Sarno Teatro Festival presenta NOI…I TARANTO

Scritto e diretto da Corrado Taranto a trent’anni dalla scomparsa di Nino e Carlo Taranto Con Corrado Taranto si alza il sipario sulla prima edizione del Sarno Teatro Festival, al Piccolo Teatro Franz Muller di Sarno. Un piccolo scrigno di cultura nel cuore della città di Sarno, donato dall’attore e regista Franz Muller prima della sua morte e, attualmente, diretto dall’attore e regista Carmine Pagano.

Domenica 11 settembre, alle ore 19.30, primo appuntamento con lo spettacolo “Noi…i Taranto”, un vero e proprio omaggio di Corrado Taranto ai celebri fratelli Nino e Carlo Taranto. Più di cento anni fa, nel popolare quartiere di Forcella, nasceva Nino Taranto. La sua fu una recitazione misurata, mai volgare, garbata nei modi, senza eccessi: nonostante sia sostanzialmente comico, leggero ma stato partecipe di un cinema non greve, riuscì a rivelare la completezza delle sue doti in Anni facili (1953) di Luigi Zampa, film che gli valse nel 1954 il Nastro d’ argento come protagonista. Questo spettacolo vuole essere una carrellata nella sua lunga e gloriosa carriera.

Si scopriranno, attraverso il racconto, lati sconosciuti di quello che fu considerato “il signore della risata”. Taranto ebbe la sua prima e vera consacrazione oltreoceano, con la compagnia di sceneggiata di Cafiero-Fumo, facendo proprie preziose esperienze attoriali e dotandosi di competenze che gli permisero di passare dalla canzone alla macchietta, dal genere comico a quello drammatico. Lo troveremo protagonista nel Varietà, splendido interprete di un genere storico indimenticabile: “ la macchietta”.

In teatro fu precursore nella Rivista e ottimo interprete di prosa; lo rivedremo in televisione, in cinema, in una panoramica del suo modo di essere artista a 360 gradi. Al suo fianco, ad accompagnarlo in tanti di questi momenti, ci fu il fratello Carlo, sempre presente in teatro con lui, ma con una carriera autonoma, anche nel cinema, con gustose interpretazioni come ne “Il medico e lo stregone”, con la regia di Mario Monicelli, e in “Mi manda Picone” a fianco di Giancarlo Giannini e la regia di Nanni Loy e non ultimo “Il presidente del Borgorosso” al fianco di Alberto Sordi .Interprete al fianco del fratello del memorabile “CARNEVALE” in “MORTE DI CARNEVALE” di Raffaele Viviani Sarà proprio il figlio di Carlo, Corrado, a essere conduttore e interprete di questo spettacolo-omaggio. Rivedremo, in video, il Taranto della Rivista, del Cinema, del Teatro, della Televisione e al suo fianco il fratello Carlo, Totò, Fabrizi, Macario.

Ascolteremo alcune delle sue più famose interpretazioni attraverso la voce di Corrado Taranto. Rivivremo attraverso storie e aneddoti, la vita dell’uomo e dell’artista. Saranno inoltre presentati due inediti, due provini discografici incisi da Nino e Carlo, entrambi registrati durante una tournèe tenuta negli Stati Uniti. Uno spettacolo originale, dove l’ambientazione di scena sono le immagini e i filmati tratti da film, commedie e momenti di vita.