In quel di Corbara, gli uomini della squadra investigativa del Commissariato di polizia di  Stato di Nocera Inferiore, agli ordini del vice questore Luigi Amato, hanno sequestro una piantagione di marijuana e deferito tre persone. B.S., il fratello gemello B.A., entrambi di anni 54, e R.M.C di anni 82, madre dei due, in quanto responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti e coltivazione di piante da cui si producono stupefacenti, destinate alla commercializzazione ed allo spaccio.

Individuata dall’alto un’abitazione in particolare, gli agenti hanno approfondito il controllo ed hanno sottoposto l’edificio a
perquisizione, trovando e sequestrando 540 grammi di  e 9 piante di canapa indiana dell’altezza media tra 3,50 metri e 4 metri,
coltivate all’interno di una serra artigianale. Dopo gli accertamenti tecnici da parte della Polizia Scientifica, la proprietaria dell’immobile ed i due figli conviventi, con alcuni precedenti specifici a carico, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria.