Il Pomigliano soffre ma alla fine porta a casa la qualificazione alle semifinali della manifestazione tricolore: dopo la vittoria dell’andata casalinga, arriva il pari in bianco da trasferta. Prima della partita, le due squadre hanno osservato, in rispettoso silenzio, un minuto di raccoglimento per commemorare tutte le vittime della immane tragedia del sisma del 23 novembre 1980 che ha segnato, indelebilmente, la Comunità irpina.

Al 3’ occasione per il Lioni, azione che non impensierisce il portiere avversario. Occasione per Ragosta, ma finisce a lato. Al 30’ occasione per il Pomigliano: gran cross di Chironi che viene intercettato ma finisce ai piedi di Miccichè che con un buon tiro non riesce a metterla alle spalle dell’estremo difensore del Lioni. Azione pericolosa in area, assist basso e tesa da Miccichè, ma Chironi vicinissimo alla porta non riesce ad imprimere la giusta potenza sulla palla. Al 36’ occasionissima con Ragosta che mette in area una palla deliziosa per Chironi che la porta delicatamente in porta, sembrava gol, sul filo della linea. Il gol non è stato dato, ma episodio molto dubbio. Forse il pallone aveva superato la linea bianca. Al 67’ occasione del Lioni su calcio d’angolo, un tiro che sembrava innocuo ma diventato pericoloso successivamente: Torino si fa trovare pronto. Al 72’ Ascione del Lioni con una grande azione personale tenta un tiro a giro da fuori area che colpisce la traversa. All’87’ punizione di Ragosta che purtroppo finisce poco sopra la traversa.