l padroni di casa dell’Acerrana sbloccano l’andata dei quarti di finale dopo sette minuti: fallo su Marin, l’arbitro fa proseguire, Pisani J. si infila in area e smarca Spilabotte, il cui diagonale batte Barbato. Ma è già pareggio al 12′:
Marin dentro per Improta al tiro ribattuto da Giordano. Lo stesso Improta raccoglie dal fondo e mette in mezzo per Spinola che scaraventa in rete. 22′: il rasoterra di Spinola finisce di poco fuori. 30′, Gargiulo anticipa in area, serpentina sotto porta, parata di piede di Giordano che devia sul fondo. Al 38′ ripassano in vantaggio i padroni di casa: Ricci raccoglie una ribattuta al limite ed indovina l’angolino giusto. Nel recupero, alta la punizione di Galesio. Ripresa, Malafronte e La Montagna al posto di Improta e Savino, subito dopo De Angelis rileva Marin.

De Angelis per Galesio, sponda per Spinola che dal limite manda a lato. 19′, cross di Carotenuto per la testa di Galesio, Giordano si supera deviando in corner. Al 20′ Malafronte pareggia il conto: lo fa di testa, sugli sviluppi di un corner. Mezz’ora: sortita in avanti di Todisco, la sua conclusione attraversa l’area senza essere deviata. 32′:

cross di Caiazzo, girata di Galesio, tocco di mano galeotto di Borrelli, l’arbitro non ravvisa gli estremi per il rigore. Assalti finali di un Pompei che avrebbe meritato qualcosa in più del pareggio: Galesio per Caiazzo, cross dalla destra per la conclusione debole di Spinola e traversone di Spinola per Malafronte, Giordano allontana in due tempi