Un’ora di colloquio con Mattarella per accettare l’incarico senza riserva (è la terza volta che accade) e presentare subito la lista dei ministri. Di sabato mattina il giuramento, poi la fiducia scontata delle Camere e quindi la partenza vera del governo Meloni, con due novità storiche: il posizionamento più a destra di sempre nell’era repubblica e la prima donna al comando. Sei donne in lista. Le regioni rappresentate per luogo di nascita dei nuovi ministri: Puglia (2), Friuli Venezia Giulia (1), Piemonte (3), Lombardia (5), Sicilia (1), Emilia Romagna (2), Lazio (5), Campania (2, cioè Piantedosi e Sangiuliano), Veneto (3), Liguria (1), Sardegna (1).

 

LA LISTA DEI MINISTRI

 

Sottosegretario alla presidenza del consiglio: Alfredo Mantovano (Magistrato e Pubblicista)

Rapporti con il Parlamento: Luca Ciriani (Fratelli d’Italia)

Pubblica Amministrazione: Paolo Zangrillo (Forza Italia)

Affari regionali e le Autonomie: Roberto Calderoli (Lega)

Sud e Politiche del Mare: Nello Musumeci (Fratelli d’Italia)

Natalità, Famiglia e Pari Opportunità: Eugenia Roccella (Fratelli d’Italia)

Disabilità: Alessandra Locatelli (Lega)

Affari Esteri e Cooperazione Internazionale: Antonio Tajani (vicepremier,Forza Italia)

Interno: Matteo Piantedosi (tecnico in quota Lega)

Giustizia: Carlo Nordio (Fratelli d’Italia)

Difesa: Guido Crosetto (Fratelli d’Italia)

Economia e Finanze: Giancarlo Giorgetti (Lega)

Sviluppo Economico: Adolfo Urso (Fratelli d’Italia)

Agricoltura e Sovranità alimentare: Francesco Lollobrigida (Fratelli d’Italia)

Ambiente e Sicurezza energetica: Gilberto Pichetto Fratin (Forza Italia)

Infrastrutture: Matteo Salvini (vicepremier, Lega)

Lavoro e Politiche Sociali: Marina Calderone (tecnico in quota Fratelli d’Italia)

Istruzione e Merito: Giuseppe Valditara (Lega)

Università e ricerca: Annamaria Bernini (Forza Italia)

Cultura: Gennaro Sangiuliano (tecnico in quota Fratelli d’Italia)

Salute: Orazio Schillaci (tecnico in quota Fratelli d’Italia)

Turismo: Daniela Santanché (Forza Italia)

Sport e giovani: Andrea Abodi (tecnico in quota Fratelli d’Italia)

Affari Europei e attuazione del Pnrr: Raffaele Fitto (Fratelli d’Italia)

Riforme Istituzionali: Maria Elisabetta Casellati (Forza Italia)