Vi siete mai chiesti quanto costa la felicità oggi? È troppo cara! Il 18 dicembre alle ore 20 e 30 al Teatro Supercinema la compagnia teatrale “La Trafila” lo racconta con la commedia “Quanto costa la felicità”, uno spaccato ironico sulle infelicita della vita. I protagonisti, Pasquale Aceto e Maria Serra, si ritrovano improvvisamente senza lavoro e senza felicità e cercheranno in tutti i modi di ricomprarla.

“Questa commedia – spiega il regista ed autore Simone Alfano – nasce da un incontro con una giovane coppia di amici, che mi ha annunciato il loro licenziamento da un lavoro precario. Ho letto nei loro occhi quello stato d’infelicità ed incertezza che purtroppo nasce in ogni persona che si trova ad affrontare situazioni del genere.

Castellammare, la compagnia “La Trafila” in scena al Teatro Supercinema con “Quanto costa la felicità”

Ho riflettuto su quanto successo e poi pensato: come faranno a ritornare a sorridere? Da lì ho iniziato a scrivere e modellare il copione di questo lavoro che vuole riflettere anche ironicamente sul periodo che ci troviamo a vivere. La mia commedia, nel suo piccolo, ha portato fortuna ai miei amici perché durante la stesura, hanno ritrovato lavoro”.

Commedia frizzante, divertente ed attualissima

Una commedia frizzante, divertente ed attualissima, che tocca i temi della disoccupazione, il caro bollette, della malavita e delle costanti e quotidiane infelicità che ogni essere umano si trova ad affrontare. In scena, oltre al regista Simone Alfano ci saranno: Francesca Cavaliere, Chiara Di Martino, Sabato Vicedomini, Francesco Fontanella, Incoronata Gargiulo, Ciro Serrapica, Alfonso Cascone, Ciro Sorrentino, Antonella Graziuso, Rosario Russo, Enzo Piovoso.

Musiche inedite a cura di: Francesco Fontanella e Giovanni Guarino. Il costo del biglietto è di 5 euro. Nemmeno il prezzo è “una casualità”. È una scelta quasi provocatoria della compagnia per dare la possibilità a tutti di accedere ad uno spettacolo teatrale. In un mondo dove tutto costa 5,99. O molto di più.