Campania “Terra dei veleni”, un altro pentito rivela: “Rifiuti tossici dal Nord”

0
189

discarica veleni“Quando la discarica di Santa Maria Capua Vetere era gestita dai fratelli Michele e Sergio Orsi arrivavano numerosi camion dal Nord con rifiuti un po’ particolari, cioè tossici. La loro azienda non poteva smaltirli ma i camion passavano sempre, attraverso falsi documenti e truffe sul peso”. Lo ha dichiarato il pentito Luigi Guida, detto “‘o drink”, ex reggente della fazione Bidognetti del clan dei Casalesi, all’udienza del Processo Eco 4 in cui è imputato l’ex sottosegretario Cosentino. Un processo – rilevazione tanto da far ormai rendere conto che sotto ai terreni del casertano ma non solo come nell’area a nord di Napoli siano stati seppellitti migliaia di metri cubi di fusti di sostanze tossiche e radioattive. La terra dei veleni era stata denominata solo qualche anno fa terra dei fuochi per i numerosi e vasti incendi di materiali sprigionanti diossina. I controlli eseguiti dal Ministero dell’Ambiente e il verificarsi di continue malattie e lutti ha fatto scendere in campo anche come sacerdoti coraggio come Don Patriciello. Anche trasmissioni televisive e telegiornali parlano di un autentico disastro ambientale e la Regione ha intrapreso timidi segnali per sostenere quella che appare una battaglia persa. Neppure investendo in milioni di euro di bonifiche secondo l’attuale commissario – l’ex sindaco di Salerno De Biase – si potrà disinquinare la gran parte dei terreni e delle falde acquifere ormai contaminate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here