Continua la quinta edizione della rassegna “Incontri” promossa dall’Associazione Campania Danza, con la direzione artistica di Antonella Iannone. Andrà in scena domani sera alle 21 al Teatro Ghirelli di Salerno lo spettacolo  “Bisbigliata creatura”, di e con Mariella Celia e Cinzia Sità.

Bisbigliata creatura apre lo sguardo ad un luogo in cui l’umanità che si rivela è quella che muove i suoi primi passi, che piano impara a mettersi sulle sue gambe, che ancora non conosce, che ancora non sa esattamente come si fa. Questo spettacolo sceglie il disarmo come prospettiva d’elezione.

C’è a monte del progetto la necessità e l’urgenza di ritrovare una percezione materiale del corpo sensibile, di osservare il sistema di relazioni che il corpo instaura con l’ambiente esterno attraverso il tocco e il movimento. Nell’epoca del digitale, la cinestesia e la percezione aptica sono qui antidoti alle alterazioni delle funzioni percettive della nostra soggettività, che si fa sempre più isolata.

«Bisbigliata Creatura ha avuto un lungo tempo di gestazione, un tempo necessario, lento, ricco di cadute, di ripensamenti, ritorni, pause silenziose, di domande molto più grandi di noi e di sorprendenti rivelazioni,» scrive Mariella Celia nelle note di regia. «In scena si fa esperienza di una sensazione del tempo extra- ordinaria, che desidera condurre chi guarda in “altri luoghi”, per poi tornare a se stessi».