Vince la matricola di C contro una delle possibili protagoniste di D. Insomma il test a Vallo della Lucania termina 3-1 per la Gelbison. 

 

Ci prova subito la Gelbison al 2′ con l’ex Paganese Caccavallo, pallone alto. Si fa viva la Nocerina al 17′ con il sempre isipirato Mancino, tiro bloccato a terra. La Nocerina di Sannino, priva dell’acciaccato Giacomarro, presenta una linea difensiva composta da Chernet, Khalel “Marcelo”, Magri e Garofalo. A centrocampo ci sono Chietti, Basanisi e Mancino. In avanti Mincica e Valentini accompagnano l’azione di Scaringella. La Gelbison di Esposito, matricola assoluta di C, presenta l’ultimo arrivato Caccavallo, che nella fase offensiva, assieme a Faella, ha il compito di illuminare la scena. Curiosità: a centrocampo i cilentani, accanto all’espertissimo capitano Uliano, schierano il baby nocerino 2003 Francesco Citarella, figlio di Giovanni, ex patron molosso. Animi agitati alla mezz’ora tra le due formazioni. Qualche parola di troppo per intervento non sanzionato. Si fatica a ripristinare la calma. Pochissime emozioni a calma riportata:  finisce a reti bianche la prima frazione di gioco. Oltre a una serie di cambi, la ripresa riserva le vere emozioni del pomeriggio. Per la Gelbison ci sarà gradualmente spazio per D’Agostino, Sabri, Sannia, Coulibaly, Di Fiore, Correnti e Cortesi. Nella Nocerina minutaggio per Recchia, De Marino, Diniz, Saccoccio, Cuomo, Gaudino e Talamo.  In apertura, Valentini sfiora il vantaggio: colpo di testa fuori di poco. Lo scampato pericolo scuote i padroni di casa, che trovano con Faella il gol dell’1-0, con proteste rossonere per un possibile in partenza. La Nocerina incassa anche il raddoppio Gelbison: di testa insacca Bonalumi, per i rossoneri è l’ennesimo gol di testa e da piazzato beccato in questa fase di pre-campionato. Ma ci pensa Basanisi a riportare entusiasmo tra le fila ospiti: dimezza le distanze sul rigore concesso per intervento falloso su Talamo. Passano un paio di minuti e si va sul 3-1, ancora un rigore, stavolta per la squadra di Esposito, trasformato in gol da Graziani. Per la Nocerina, cose positive ma anche cose da rivedere in vista dell’esordio in Coppa Italia di domenica prossima sul campo del Sorrento dell’ex Maiuri.

 

Gelbison: Vitale, Gilli, Paoloni, Bonalumi, Citarella, Uliano, Loreto, Nunziante, Graziani, Caccavallo, Faella. All. Esposito

Nocerina: Stagkos, Chernet, Garofalo, Magri, Basanisi, Khalel, Valentini, Chietti, Scaringella, Mincica, Mancino.  All. Sannino