A te che sai sempre la verità e non hai paura di metterla per iscritto,

A te che sai chiedere scusa se sbagli e riconoscere un errore,

A te che sei pronto a mettere in dubbio le tue certezze per non sbagliare,

A te che sei pronto a tornare sui tuoi passi per non ferire,

A te che sai essere umile e al di sopra degli altri di una spanna,

A te che non strisci e non scendi a compromessi,

A te che pur essendo una bella penna non te ne vanti,

A te che pur avendo una mente arguta non ti lasci lusingare,

A te che resti tenacemente fuori dai giochi di potere e dalla corruzione,

A te che mi hai insegnato a credere in me stessa senza snaturarmi,

A te che sei sempre pronto a dare una mano e una spinta ai disillusi,

A te che anche con un anno in più sei sempre un giovane pieno di idee,

A te che hai grinta da vendere, pessimismo dell’intelligenza e ottimismo della volontà,

A te che sei libero e lasci ognuno libero e rispetti ogni essere,

A te, direttore, auguro una vita lunga e bella, perché servono più persone cosi, per quel mondo migliore che io e te ancora sogniamo ❤️

Annalisa Capaldo