Importante successo esterno per il San Marzano che batte a domicilio il Pomigliano nella semifinale d’andata nella fase regionale di Coppa Italia di Eccellenza. Punteggio finale di 0-3 al Paudice di San Giorgio a Cremano, netto e meritato per la mole di occasioni create dai ragazzi di Fabiano. Due i soli rischi corsi, con il rigore fallito da Ragosta nel primo tempo e il palo di Fiorillo a risultato acquisito.

La cronaca. Fabiano rinuncia ancora a Riccio, Frulio e Prisco, oltre agli squalificati Chiariello e Tarascio. Moduli speculari per le due formazioni, in campo col 4-3-3. Dopo una conclusione per parte nei primi minuti, il San Marzano sblocca il risultato al 19’. Castagna si procura una punizione dal limite, Nuvoli insacca con una evidente deviazione in barriera. Dopo 5’ il portiere Torino oppone un gran riflesso sul tuffo di testa di Castagna su cross di Dentice. Al 38’, alla prima iniziativa in area ospite il Pomigliano si procura un rigore. Ragosta costringe
Velotti al fallo in area, ma dal dischetto colpisce la traversa col pallone che si impenna verso il fondo. Nel finale di frazione Nuvoli alza da ottima posizione, poi Torino è ancora un felino su un nuovo colpo di testa di Castagna che chiude la frazione.

In apertura di ripresa i blaugrana allungano. Al 2’ Montoro apre a sinistra per Castagna che infila Torino con un diagonale chirurgico sul secondo palo. Sullo 0-2 il San Marzano rallenta i ritmi e prova a controllare. Il Pomigliano si rivede al 9’ con il colpo di testa di Liberti che finisce sul fondo. Al 20’ il tris ospite. Marotta, da poco subentrato a Esposito, pennella al centro un cross per il colpo di testa vincente di Castagna. Inizia la girandola dei cambi su entrambi i versanti. Al 37’ Fiorillo colpisce il palo su un angolo battuto da Ragosta. Poi ancora occasioni per il San Marzano. Al 39’ Castagna spedisce alto su assist dell’esordiente Marzano. Pochi minuti dopo Torino si
oppone bene a Marotta, che dal seguente corner colpisce il palo direttamente dalla bandierina. A chiudere la contesa ancora una parata dell’estremo di casa sul tentativo di Elefante dal limite dell’area.

Nell’altra semifinale d’andata, successo dell’Acerrana per 2-1 contro il Savoia: decisivo l’attaccante di casa Spilabotte con una doppietta. Per il Savoia ha accorciato le distanze Sicuro alla scadere. 

 

POMIGLIANO (4-3-3): Torino; Rosolino, Campanile, Fiorillo, Visconti (27’ st Erbaggio); Liberti, Sepe
(9’ st Di Costanzo), Scarparo (22’ st Aprea); Casillo, Ragosta, Ciccone (27’ st Rescigno). A disposizione:
Buonanno, Massa, Barbato, Conte, Sessa. Allenatore: Rea.
SAN MARZANO (4-3-3): Palladino; Fernando, Velotti, Armeno, Dentice (25’ st Tranchino); Nuvoli,
Lettieri (22’ st Marzano), Montoro (20’ st Aiello); Camara (20’ st Elefante), Esposito (15’ st Marotta);
Castagna. A disposizione: Ragone, Di Girolamo, Pepe, Sorrentino. Allenatore: Fabiano.
ARBITRO: Andolfi (Ercolano). Assistenti: Gallo (Torre Annunziata) e Polichetti (Salerno).
RETI: 19’ pt Nuvoli, 2’ st e 20’ st Castagna.
NOTE. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Liberti (P), Lettieri (S), Esposito (S), Campanile (P), Ragosta
(P). Calci d’angolo: 3-3. Recupero: 3’ pt; 5’ st.