0 Condivisioni

Più di 20mila turisti italiani hanno già visitato l’Argentina dalla riapertura delle frontiere nel novembre 2021 e per il ritorno del volo Roma-Buenos Aires il 3 giugno alla Bit Milano 2022, il pubblico italiano era in attesa e desideroso di visitare le destinazioni argentine. L’aspettativa del mercato italiano di conoscere l’offerta turistica argentina si percepisce in ogni angolo della fiera Bit Milano 2022 e questo è stato dimostrato nella presentazione allo spazio Enit del volo di Aerolíneas Argentinas che tornerà a collegare la capitale italiana con l’Argentina in meno di due mesi.

“Questa presentazione è il simbolo della riattivazione del turismo internazionale dell’Argentina. Il nostro paese si è preparato nel modo migliore, con protocolli sanitari e, soprattutto, nel rispetto della cura e della distanza sociale. Avere Aerolíneas Argentinas che collega i due paesi è molto importante”, ha detto il Segretario esecutivo dell’Istituto Nazionale per la Promozione del Turismo (Inprotur), Ricardo Sosa.

Era presente anche il console argentino a Milano, Luis Niscovolos, che ha detto che il volo “è della massima importanza per la riattivazione del turismo in Argentina”, come segno dell’importanza storica, culturale, commerciale ed economica della nostra relazione. Una maggiore connettività sarà uno strumento fondamentale per le economie regionali. È un grande passo avanti e speriamo che molti italiani possano scoprire le bellezze dell’Argentina”.

Da parte sua, il direttore commerciale di Aerolíneas Argentinas, Fabián Lombardo, ha evidenziato che “oltre al collegamento diretto tra Roma e Buenos Aires, questo volo ci permette di attirare viaggiatori da altre parti d’Italia e d’Europa con la possibilità che, quando arrivano a Buenos Aires, possono raggiungere alcune delle 37 destinazioni argentine dove vola la compagnia”. Il volo dalla capitale italiana partirà il lunedì, mercoledì e venerdì alle 19 e 15. In questo modo, la compagnia aerea, dopo aver recuperato il volo da Madrid a Buenos Aires, fa un altro grande passo per la riattivazione del turismo nel paese.

Con più di 145 mila turisti ricevuti nel 2019, prima della pandemia, l’Italia era uno dei tre mercati più importanti in Europa per il turismo argentino, solo dietro Spagna e Francia. Con il ritorno del Roma-Buenos Aires volo a partire da giugno e la natura come uno dei suoi principali beni per il turismo post-pandemia, si prevede di recuperare e aumentare questi numeri il più presto possibile.

0 Condivisioni