Nel corso della cerimonia per il conferimento delle Benemerenze, assegnate ogni anno dalla Lega nazionale dilettanti e dal Settore per l’Attività giovanile e scolastica della Figc, tenutasi a Roma all’Hotel Hilton lo scorso sabato 1 ottobre, Davide Pierro della scuola calcio Sporting Club Picentia di Pontecagnano Faiano, è stato premiato su candidatura proposta dal Comitato Regionale Campania.

Nel corso della cerimonia, che negli ultimi anni non aveva avuto luogo a causa del Covid, sono stati assegnati, complessivamente, ben 277 riconoscimenti, tra esponenti della Lega nazionale dilettanti e del Settore giovanile e scolastico.

 “Si è sempre onorati di ricevere un riconoscimento ufficiale. Per questo ringrazio il Comitato Regionale Campania e la Commissione Benemerenze” dice il patron della scuola calcio. “Non sarà un traguardo, ma una carica di entusiasmo per rimboccarsi le maniche e proseguire con sempre maggior dedizione ed entusiasmo a un rinnovato impegno verso i giovani”.

Uno sguardo verso il futuro ma anche ai 38 anni di attività fin qui svolti, sottolineando il lavoro, la dedizione, la professionalità e la grande umanità del team di allenatori ed educatori, uomini e donne, che tutti i giorni al centro sportivo Picentia si impegnano e lavorano con i giovani sportivi. “Loro sono la sostanza e la forza dello Sporting Club Picentia –  dice ancora Davide Pierro  – senza i quali nessun traguardo sarebbe possibile”.

Il riconoscimento si aggiunge al premio “Best Grassroots Leader”, parimenti prestigioso, ricevuto nel 2019 eassegnato agli allenatori che abbiano dimostrato straordinario impegno e conseguito ottimi risultati nel tempo.

Nel frattempo, sui campi si continua a lavorare con instancabile impegno in attesa dell’inizio dei campionati Figc per le categorie dell’Attività di Base Esordienti, Pulcini e Primi Calci. Gli allenatori sono alle prese con le rispettive squadre mentre la dirigenza mette a punto la programmazione del secondo anno di attività per il progetto Capitani Coraggiosi “Picentia Special’s Supporters” in corso già dal 2020.

Il presidente Simone Pierro, è sceso in campo in prima persona nel momento di maggiore difficoltà per le continue sospensioni legate all’emergenza Covid, a maggior tutela dei soggetti coinvolti. Ricordiamo che il progetto Capitani Coraggiosi è finalizzato all’inserimento nel mondo del lavoro sportivo dei giovani diversamente abili appassionati di sport e di calcio in particolare. “I ragazzi non vedono l’ora di ritornare sul campo. Non riesco a tener testa ai loro messaggi. Il che potrebbe attestare un buon grado di interesse e di gratificazione da parte loro. Speriamo quest’anno di poter completare gli obiettivi prefissati. Frattanto sono già in itinere nuovi interessanti sviluppi per questo progetto. Per quanto riguarda la scuola calcio, all’esperienza dei primi 38 anni si aggiunge l’innovazione della seconda generazione Picentia per crescere e migliorarsi –  afferma il Presidente Simone Pierro -. Con piacere constatiamo una ripresa di partecipazione da parte dei piccolissimi, i cui numeri ci fanno ben sperare per il prosieguo e la ripresa dello sport e dell’attività fisica in generale da parte dei giovani dopo la pandemia”.