Beffa al 93’ per il San Marzano, fermato sul pareggio in pieno recupero dalla Reggiomediterranea nel match di andata del primo turno nella fase nazionale play-off di Eccellenza. La squadra di Pirozzi – relegato in tribuna per squalifica – concretizza una sola delle tante occasioni create, masticando amaro al triplice fischio.

La cronaca. I blaugrana rinunciano a Nuvoli e Potenza, ritrovando tra i titolari Lettieri e Marotta. Sul fronte opposto, Misiti imposta un 4-3-3 ma molto guardingo, con baricentro molto basso per puntare sulle ripartenze.
Parte forze il San Marzano che al 6’ si fa vedere con Lettieri, che chiama Cordova alla deviazione in angolo su assist di Camara. Al 7’, sugli sviluppi di un corner, Caso tenta il giro dal limite e Morabito si esibisce nel primo intervento decisivo di giornata. Il bis al 14’ su sventola di Matute, bravo a liberarsi in area.

Al 18’ il vantaggio blaugrana con Chiariello che sbuca sul secondo palo su angolo di Marotta. Il San Marzano legittima la supremazia territoriale al 25’, ma c’è ancora un grande intervento di Morabito su punizione di La Montagna. Unico break reggino poco dopo la mezz’ora. Al 33’ imbucata Gonzalez scappa per vie centrali, ma in spaccata non centra il bersaglio. Peggio fa un minuto dopo Puntoriere, che conclude abbondantemente a lato a tu per tu con Palladino.

Prima dell’intervallo Morabito si conferma incubo per i padroni di casa, respingendo un nuovo tentativo di La Montagna su punizione. Nella ripresa la musica non cambia ed è il San Marzano a rendersi pericoloso. Al 4’ Marotta ci prova su punizione, tanto per cambiare Morabito dice di no. Al 6’, dove non arriva il portiere ci pensa
la traversa a dire di no al tentativo di Meloni a botta sicura. Ancora il numero 1 ospite protagonista al
9’ su diagonale di Lettieri, poi il secondo assistente vanifica il tap-in vincente di Meloni segnalando offside.
Mini-break amaranto con Lancioni al 13’, Caso fa buona guardia in angolo. Al 21’ Meloni cicca la conclusione al culmine di un flipper in area ospite. Mira pessima invece per Spinola, che al 29’ si libera in area ma conclude alto. Al 93’ la beffa: Puntoriere scappa in contropiede sulla sinistra e asseconda il “rimorchio” di Lancioni che fissa il punteggio sul definitivo 1-1.

SAN MARZANO (4-3-3): Palladino; Dentice, Caso, Chiariello, Fernando; Matute, Lettieri (14’ st Tranchino), La Montagna; Marotta (26’ st Spinola), Meloni (34’ st Liccardi), Camara (34’ st Maiorano). A disposizione: Grimaldi, Cesarano, De Bellis, Falanga, Velotti. Allenatore: Pirozzi (squalificato, in panchina Genco).
REGGIOMEDITERRANEA (4-3-3): Morabito; Lanza (24’ st Ramacciotti), Cordova, Lopez, Ramallo (35’
st Simionato); Verduci (47’ st Ambroggio), Gonzalez, Dalloro; Lancioni, Pesce, Puntoriere. A
disposizione: De Benedetto, Marino, Tersinio, Moncalieri, Giordano, Costantino. Allenatore: Misiti.
ARBITRO: Gallorini (Arezzo). Assistenti: Pignatelli (Viareggio) e Iuliano (Siena). Quarto uomo:
Fantozzi (Civitavecchia).
RETI: 18’ pt Chiariello (S), 48’ st Lancioni (R).
NOTE. Spettatori: 800 circa. Ammoniti: Lanza (R), Ramallo (R), La Montagna (S), Dalloro (R),
Ambroggio (R). Calci d’angolo: 8-2. Recupero: 2’ pt; 5’ st.