0 Condivisioni

 

Il Parco archeologico dei Campi Flegrei  partecipa alla B.I.TU.S con slancio. Il direttore Fabio Pagano presente nella Borsa Internazionale del turismo scolastico, in corso fino a domenica 3 aprile all’ex Real Polverificio Borbonico di Pompei- Scafati,  si prodiga con cura a raccontare a tutti i dettagli delle proposte per famiglie e scuole. Come si vede anche dalla intervista proposta. Con la sua nota passione regala anche gadget a grandi e bambini perchè crede fermamente alla voglia e necessità di rilancio di questo periodo ‘post’ pandemico. Si parte il 9 aprile con il primo laboratorio di un progetto che già dal nome fa comprendere la cura per le parole a cui il Parco è sempre molto attento:  si chiama “Immaginazione. L’educazione con il patrimonio intorno”.

Un progetto e un modo per far riflettere. L’immagine è azione, e il patrimonio avvolge l’educazione. Ciò che si vede e si può conoscere diventa modo per crescere e far crescere con la profondità della conoscenza e  della creatività. Per un’immaginazione FUORI MISURA, citando la scritta su un righello-gadget, nato per misurare l’oltre, o Immaginazione LASCIA IL SEGNO, per ricordare il peso della creatività nel processo di conoscenza del territorio.

Si tratta certo di offerte dei servizi didattici del Parco Archeologico dei Campi Flegrei proposte in alcuni luoghi simbolici come il Museo archeologico dei Campi Flegrei nel Castello di Baia, il Parco archeologico delle Terme di Baia, il Parco archeologico di Cuma, l’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli, il Macellum di Pozzuoli e la Piscina Mirabilis a Bacoli. Con attività che vanno da archeologia sperimentale; arti creative; comunicazione e mediazione linguistica; danza e movimento espressivo; innovazione digitale; letteratura, memoria e filosofia; musica; living history; scienza e natura; sport; teatro.
Ma la cosa particolare del modo di comporre queste proposte è il partenariato con realtà locali e private che operativamente vivono il territorio e con cui il Parco ha deciso di creare una rete. Un modello quindi differente, un progetto innovativo che nasce da un bando pubblico del 2021 e che ha selezionato otto soggetti: Aporema o.n.l.u.s., Associazione BAIAExperience, Associazione Gruppo archeologico Kyme, Associazione Human Festival, Associazione Legambiente Città Flegrea, Impresa sociale My Way s.r.l.

Immaginazione è il nostro modo di pensare e operare per l’educazione al patrimonio culturale,- afferma il direttore del Parco Fabio Pagano -seguendo la strategia partecipativa per la valorizzazione del territorio che il Parco archeologico dei Campi Flegrei porta avanti da anni. Abbiamo costruito un programma condiviso di educazione al patrimonio nel solco della Convenzione di Faro e del partenariato speciale previsto dal Codice del Terzo Settore”.​

Programma completo dei laboratori attivi da aprile a giugno 2022 qui: http://www.pafleg.it/getFile.php?id=1015

0 Condivisioni