Che cos’è l’assertività?

Con il termine assertività si fa riferimento alla capacità di comunicare e trasmettere alle persone che ci circondano i nostri sentimenti e bisogni evitando di offenderle e ferirle.

L’assertività è un’abilità sociale e comunicativa, una modalità di reazione, il termine medio tra passività e aggressività.

Una caratteristica unica della comunicazione assertiva è l’empatia,  si impara a condividere i propri sentimenti ed emozioni mentre si rispetta l’altro, senza mettere in gioco condotte aggressive. 

Una persona assertiva è colei che riesce a comunicare utilizzando l’assertività. Le persone assertive rispettano gli altri ma anche loro stessi, conoscono i loro diritti e li difendono, l’obiettivo non è vincere ma arrivare a un accordo con l’altro. 

Chiunque merita di essere rispettato e riconosciuto per quello che è. Il rispetto si può definire come il riconoscimento di se stessi quali entità uniche considerate uguali agli altri.

Passività Vs Assertività 

Il comportamento passivo non è assertivo, le persone passive tendono ad essere alla continua ricerca continua di compiacere gli altri e di realizzare i desideri altrui. Hanno un forte bisogno di essere valorizzati, le loro azioni tendono a compiacere gli altri e a mettere i loro diritti individuali e autostima in secondo piano. Si contraddistinguono perché tendono a lasciare la responsabilità in mano degli altri e accettano che questi prendano decisioni e dirigano.

Per correggere questo comportamento bisogna imparare a dire di NO, soprattutto quando viene richiesto qualcosa per cui non si ha tempo o che non porterà nessun beneficio.

Aggressività Vs Assertività 

La persona aggressiva non tiene in considerazione i sentimenti altrui, non ha rispetto per l’altro.

Essere aggressivi non significa semplicemente urlare, una posizione aggressiva è anche non porre attenzione alle richieste altrui, non ascoltare i loro argomenti e imporre unicamente le proprie idee e argomentazioni.

Per farsi rispettare non è necessario fare paura. Quando abbiamo timore dell’altro, finiamo per comportarci come l’altro ci ordina, per paura e non per rispetto. La paura genera frustrazione, odio, vendetta e ciò non ha nulla a che vedere con un rispetto autentico per l’altro e i suoi valori.

Vuoi scoprire di più sulla Comunicazione Assertiva?

Articolo a cura di
Carmen Fortino
Psicologa, Psicodiagnosta,
Psicosessuologa, Criminologa,
Psicoterapeuta in formazione.

Bibliografia

(2020) Comunicazione Assertiva: Come comunicare in modo efficace, esprimersi senza timore e farsi rispettare in ogni occasione. Scritto da Giulia Nobili