Gennaro Sosto, nominato dal Presidente della Giunta della Regione Campania alla guida dell’Asl salernitana. Succede al dottor Mario Iervolino, che passa a dirigere l’Asl Napoli 2. Cinquantatré anni, laureato in Ingegneria Elettrotecnica, originario della Calabria, Sosto proviene dall’Asl Napoli 3 Sud, dove ha ricoperto il medesimo ruolo dal 2019 fino al suo arrivo a Salerno. In precedenza (dal 2016 al 2019) aveva diretto l’Azienda Sanitaria Regionale del Molise. Tra i primi atti del nuovo direttore generale la nomina del direttore amministrativo dell’Asl e del direttore sanitario: in quest’ultimo caso, la scelta è ricaduta sul dottor Primo Sergianni con un incarico triennale mentre direttore amministrativo sarà il dottor Germano Perito.

Da Palazzo Santa Lucia sono stati ribaditi gli obiettivi ai quali dovranno essere adeguate le attività delle Aziende. Ai direttori generali delle aziende sanitarie il compito di garantire le prestazioni di emergenza, preparare un programma per la riduzione delle liste d’attesa, ed essere pronti in vista dell’apertura del nuovo anno scolastico anche in caso di nuovi focolai Covid. Inoltre, dovranno garantire prestazioni di laboratorio e di diagnostica incrementando l’offerta delle strutture pubbliche, dando atto che la stragrande maggioranza dei laboratori privati convenzionati sta garantendo prestazioni adeguate e di assoluta correttezza. Rimane come obbligo generale, quello dell’assoluta trasparenza e correttezza amministrativa.All’Asl Salerno resta da stabilire la nomina del direttore del personale. Voci di queste ore vedrebbero l’arrivo della dottoressa Milena Coscioni, che  dovrebbe affiancata dal dottor Francesco Buoniconti .