Evidentemente c’è in giro ancora chi non ha capito che quest’anno il capodanno dovrà essere per forza di cose e di divieti diverso dal passato. Si avvicina il 31 e si moltiplicano, purtroppo, i sequestri “pirotecnici”. Botti illegali: blitz della GDF ad Angri. Denunciato un 58enne, trovato in possesso di oltre 2mila ordigni artigianali.  L’uomo è finito ai domiciliari, rischia ora fino a tre anni di reclusione ed una multa fino a 100mila euro. Il 58enne, già noto per precedenti specifici, è stato individuato dai Finanzieri della Compagnia di Nocera Inferiore. Pedinato dalle forze dell’ordine ha condotto i militari al proprio nascondiglio. All’interno di un deposito ricavato su un terreno di proprietà, è stato trovato un piccolo arsenale. Il 58enne è stato bloccato dai finanzieri all’uscita dal deposito in lamiera con un sacco al seguito. Rinvenuti i fuochi d’artificio posseduti illegalmente. In seguito alla perquisizione all’interno del piccolo fabbricato sarebbero stati trovati 60 chili di materiale esplosivo: bombe carta, petardi senza alcuna omologazione, oltre alle classiche micce e allo spago per il confezionamento. Materiale altamente pericoloso per i residenti delle abitazioni adiacenti, a confermarlo la perizia eseguita da un artificiere della Questura di Salerno. I manufatti sono stati coperti e affidati in custodia ad una ditta specializzata, che ne curerà la distruzione.