Angri/Politica, amministrazione in bilico, si dimette il vicesindaco, Ferraioli si dimette ? O si rischia commissariamento?

0
279

Sono ore concitate. La situazione politica sembra ad un punto di svolta che rischia di travolgere tutto. Nella notte si è dimesso il vicesindaco D’Ambrosio e pare possibile, vista la situazione in consiglio comunale con la mancata surroga del consigliere dimissionario Pauciulo e la mancata approvazione del rendiconto, che a dimettersi sia lo stesso sindaco Cosimo Ferraioli, forse per prendere tempo ( venti giorni previsti per ritirarla). Se fosse così, fermo restando i tempi e le modalità della Prefettura che ha già diffidato l’ente per la mancata approvazione del rendiconto, si potrebbe prendere un po’ di tempo per verificare possibili soluzioni o chiudere la partita.I consiglieri comunali sono ormai divisi da tempo e diffidenti, la maggioranza si è sfibrata nel tempo, la mancata surroga con l’ingresso di Calabrese mette a rischio l’attuale assetto e le assenze in consiglio del sindaco e dei suoi fedelissimi sono la risposta a ciò che viene definito un presunto abuso di potere da parte del presidente del consiglio comunale Giordano accusato da taluni della maggioranza di svolgere un’azione contro l’attuale governo cittadino dopo la sua dichiarazione di indipendenza ma posizione che è stata duramente contestata da Giordano mentre continua l’aventino dell’attuale minoranza ormai difatti maggioranza in consiglio. La situazione è in evoluzione ma tira aria da campagna elettorale e la città sembra a rischio commissariamento prefettizio. Questo comporterebbe circa un anno di gestione non politica. Un tempo ritenuto sufficiente per organizzare una campagna elettorale che si preannuncia avvelenata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here