Vince contro la sessantanovesima nomination di Madonna la band Italo-danese Måneskin, che scrive un altro pezzo di storia musicale, classificandosi come primo gruppo italiano a vincere i Vma degli MTV. Per i Måneskin è stato il debutto agli Mtv Vma sia come performer che come candidati e con questo premio hanno confermato la loro popolarità negli Usa.

In corsa anche per le categorie di miglior nuovo artista e gruppo dell’anno, la band glam rock diventa la prima italiana a vincere un premio per il miglior video alternativo con la canzone I wanna be your slave.
Måneskin si aggiudicano la vittoria contro numerosi artisti, dai più conosciuti come Ed-Sheran, Harry Styles e Taylor Swift (vincitrice assoluta degli MTV per il miglior video dell’anno), alle nuove proposte come Baby, Push Gayle e Kacey Musgraves. Ma non è certamente la prima volta che i Måneskin stupiscono le giurie e il pubblico.

Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso), Thomas Raggi (chitarra) ed Ethan Torchio (batteria) hanno raggiunto la notorietà in Italia nel 2017, quando dalle strade di Roma, sono approdati alla partecipazione all’undicesima edizione di Xfactor, grazie alla quale, pur essendosi classificati secondi, hanno firmato un contratto con l’etichetta discografica Sony Music, con la quale hanno pubblicato il loro primo EP: Chosen.
L’anno successivo con Torna a casa, perno del loro primo album Il ballo della vita, hanno raggiunto la vette della notorietà , dando inizio alla scalata della popolarità a livello globale. Nel 2021 Zitti e buoni li porta vincitori alla settantunesima edizione del Festival di Sanremo e più tardi alla sessantacinquesima dell’Eurovision.
Il resto è e sarà storia.