Per quattro giorni a Napoli sono protagonisti i libri, le parole e i loro autori: nello scenario di palazzo Reale dal 29 settembre al 2 ottobre parte il Campania Libri-Festival della lettura e dell’ascolto, dedicato alla memoria di Raffaele La Capria (a lui saranno dedicate 3 serate con letture drammatizzate dei suoi testi). Una nuova avventura targata e finanziata dalla Regione Campania con l’organizzazione della Fondazione Campania dei Festival e dalla Fondazione Guida alla Cultura presieduta da Diego Guida. La cura editoriale del nuovo evento è stata affidata al filosofo e docente universitario Massimo Adinolfi.

Un percorso, come racconta il professore Adinolfi, per “prestare o dare ascolto, rivolgersi a ciò che merita o cattura attenzione, fare esercizio di sensibilità e rispetto, ma anche cercare nei suoni, nelle voci, nei rumori il ritmo stesso della vita e il respiro della parola”. E il tema dell’ascolto divente la chiave per viaggiare in questo percorso come evidenziano le Quattro le aree tematiche, caratterizzate, in stile Kieslowski, da altrettanti colori: giallo, verde, rosso e blu, per ascoltare le voci dal mondo, il brusio della natura, chi va e chi resta, le parole dell’altro. Per scrivere insieme un nuovo capitolo, come da inequivocabile slogan.

Ole 160 eventi che vedono presentaizioni, incontri con artisti, convegno, laboratori, lezioni mirate, tutti gratuiti con la sola prenotazione sul sitocampanialibrifestival.it. I

Saranno presenti l premio Nobel Orhan Pamuk, Cristina Cassar Scalia, Cristina Comencini, Alberto Conejero, Maurizio De Giovanni, Diego De Silva, Hernan Diaz, Anja Kampmann, Hanif Khureishi, Jhumpa Lahiri, Livia Manera Sanbuy, Dacia Maraini, Hisham Matar, Silvio Perrella, Alessandro Piperno, Veronica Raimo, Maria Stepanova, Manuel Vilas e molti altri.

Non mancano collaborazioni con il Premio Elsa Morante Spin Off, con madrina d’eccezione Dacia Maraini, e poi con il Premio Napoli, il Premio Cimitile e il Premio Serao. La presenza di alcuni dei principali istituti di cultura stranieri (il Goethe-Institut Neapel, l’Instituto Cervantes de Nápoles, l’Institut Français de Naples), al Circulo de Bellas Artes de Madrid e a Multipli Forti-Voci dalla narrativa italiana contemporanea, iniziativa diretta da Marida Gaeta, promossa dall’Istituto di Cultura di New York e realizzata con la Fuis, la Federazione Unitaria Italiana Scrittori.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito, previa prenotazione sul sito campanialibrifestival.it. La prenotazione è da considerarsi decaduta al momento dell’inizio dell’evento prenotato.