Napoli che ospita il Parma al Diego Armando Maradona in occasione della 20^ giornata del campionato di Serie A. Gattuso conferma il 4-3-3 e relega Politano alla Panchina, il tecnico preferisce reinserire una punta di peso e si affida ad Andrea Petagna. Assenti Fabian Ruiz e Mertens per infortunio, non ancora al 100% il nigeriano Osihmen. Napoli che punta a bissare il successo in Coppa Italia e a ritrovare continuità. Dall’altra Parte un Parma che non vince dal 6 novembre e si trova penultimo in classifica. Mister D’Aversa punta su Gervinho, divenuto ormai una certezza, e schiera la sua squadra con sistema 4-3-1-2.

 

La Penna dà il fischio d’inizio ed è il Parma a gestire il primo possesso, gara molto intensa con moltissime verticalizzazioni da entrambe le parti. La partita va addormentandosi quando il Parma è costretto ad abbassarsi e difendersi dagli attacchi della squadra azzurra. Partita molto bloccata con gli azzurri in possesso, la retroguardia emiliana cede al 32’: azione individuale magistrale del macedone Elmas che alla prima da titolare trova il secondo gol in Serie A, serpentina e  conclusione dai 16 metri su cui Sepe non può nulla. Reazione istintiva del Parma che prova a farsi avanti, purtroppo la squadra emiliana non è tanto organizzata quanto volenterosa. Termina per 1-0 la prima frazione di gioco, Napoli al timone!

 

Un solo cambio all’intervallo, D’Aversa inserisce Hernani per Grassi. Parma che prova ad attaccare con foga, risponde un Napoli ordinato e organizzato dalla metà campo in giù. Al 53’ grande occasione per Hirving Lozano, il messicano manca l’assist in favore di Petagna. Parma che si affaccia in avanti e gioca bene, Brugman trova il gol di sinistro a giro ma è tutto fermo per fuorigioco. La formazione di D’Aversa si scopre e cerca con forza il pareggio costringendo il Napoli nella propria metà campo, arriva nel momento migliore del Parma il raddoppio dei partenopei: il neoentrato Politano batte Sepe facendo 6 in Serie A, complice una deviazione di Osorio che mette fuori causa il portiere emiliano Sepe. Un Parma disilluso rischia di subire il terzo gol al minuto 86’: Insigne cerca il 100esimo gol con la maglia del Napoli ma il suo sinistro si spegne sul palo. Finisce 2-0 al “Diego Armando Maradona”

 

Gli azzurri vincono ma non convincono, soffrono troppo contro il Parma penultimo e per buona parte del secondo tempo si chiudono a riccio nel difendere il vantaggio. La squadra di Gattuso dà tuttavia continuità alla vittoria in Coppa Italia e ritrova i 3 punti in A dopo la sfortunata trasferta di Verona. D’Aversa che può vedere il bicchiere mezzo pieno, un gol annullato e 20 minuti nella metà campo avversaria sono un risultato molto al di sopra delle aspettative alla vigilia. Il Napoli scenderà in campo nuovamente mercoledì per l’andata della doppia semifinale di Coppa Italia in cui affronterà l’Atalanta di Zapata e Ilicic.

 

 

 

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Mario Rui (32′ st Hysaj); Elmas (32′ st Maksimovic), Demme, Zielinski (25′ st Bakayoko); Lozano, Petagna (18′ st Politano), Insigne. A disposizione: Meret, Contini, Ghoulam, Rrahmani, Cioffi, Osimhen. Allenatore: Gattuso.

PARMA (4-3-3): Sepe; Conti, Pezzella (35′ st Busi), Osorio, Gagliolo; Kurtic (36′ st Cyprien), Brugman (35′ st Man), Grassi (1′ st Hernani); Kucka, Cornelius, Gervinho. A disposizione: Colombi, Iacoponi, Dierckx, Zagaritis, Mihaila, Sohm, Brunetta, Sprocati. Allenatore: D’Aversa.

ARBITRO: La Penna di Roma

MARCATORI: 32′ pt Elmas, 37′ st Politano

NOTE: Ammoniti: Demme, Elmas (N), Gagliolo, Pezzella, Brugman, Conti P). Recupero: 1′ e 4′

 

2 pensiero su “20^ Serie A: il Napoli soffre ma vince – di Francesco Buonaiuto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *