Sant’Egidio, debiti per migliaia di euro da approvare oggi in consiglio. Ente in affanno

0
60

Questa mattina il consiglio comunale è convocato per valutare ed approvare il riconoscimento di otto debiti fuori bilancio. Si tratta di sentenze passate in giudicato e che hanno visto soccombente il Comune. Che pare perdere sempre. Non solo richieste di danni per incidenti stradali ma anche per consulenze ed attività professionali non corrisposte negli anni e decreti ingiuntivi. C’è anche la consulenza del Tribunale disposta per il caso assai spinoso del condominio del palazzo Sorrentino. L’ente comunale ancora una volta perdente per questo caso che destò scalpore nella cittadina. Il condominio infatti è abitato da decine di famiglie che chiamarono in causa il Comune per alcune difformità. La vertenza è ancora in corso. Negli anni sono tanti i debiti fuori bilancio che il consiglio comunale ha dovuto riconoscere. Spesso per sentenze di condanna al risarcimento per incidenti stradali. Molti casi che portarono all’attenzione della Procura che dispose una vasta inchiesta che portò all’avviso di conclusione indagini e avvio di processo per noti professionisti e periti del territorio. Durante l’ultimo consiglio comunale vi era stato un botta e risposta assai acceso tra il consigliere Luigi Nocera, il Sindaco Nunzio Carpentieri, l’assessore al bilancio Antonio La Mura e il dirigente del settore economico Sessa per la condizione in cui versano le casse del Comune. Il pesante debito con il
consorzio di Bacino, che si è occupato della raccolta differenziata fino allo scorso mese, aveva creato non poche polemiche con le richieste di Nocera per conoscere in che modo l’ente intendesse provvedere a coprire un costo così alto. Un debito che per il
Sindaco e assessore e con l’intervento del dirigente, potrà esseee risolto con un piano di rientro e con un pagamento a rate. Su questo punto si è aperto il dibattito considerato che l’ente locale vive serie difficoltà per la riscossione dei tributi e ha avuto, come tutti i Comuni, una notevole riduzione dei contributi statali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here