Something went wrong with the connection!

Agro Today

Dal Territorio

 Primo Piano

San Marzano sul Sarno, il capogruppo Aurelio Calenda: “Maggioranza coesa mai scelte individualistiche. Abbiamo obbiettivi da raggiungere”

San Marzano sul Sarno, il capogruppo Aurelio Calenda: “Maggioranza coesa mai scelte individualistiche. Abbiamo obbiettivi da raggiungere”
ottobre 09
12:15 2017

 

Maggioranza coesa e con obbiettivi del programma da raggiungere. Cosi sintetizza il capogruppo di maggioranza in consiglio comunale Aurelio Calenda che respinge al mittente illazioni ed eventuali fughe dal sostegno al sindaco Cosimo Annunziata. “Mai rientrato in maggioranza perché non me ne sono mai uscito, chi pensa questo sbaglia, dobbiamo continuare un  percorso e terminare una missione che i cittadini ci hanno assegnato due anni fa. Criticare e lasciare chi fino a ieri è stato sostenuto e appoggiato per sette anni da me sia come assessore sia come consigliere ed oggi come capogruppo non è nel mio stile , bisogna uscire dai personalismi e perseguire l’interesse comune rispetto a qualche velleità personale. Ancora tantissimo si deve fare e bisogna accelerare i processi portando a compimento obbiettivi precisi nell’interesse dell’intera cittadinanza. Da capogruppo di maggioranza,  invito pertanto il Sindaco, tutti i consiglieri della maggioranza e soprattutto la Giunta ad essere coesi ed uniti, tralasciando gli inciuci e chiacchiere  che non fanno altro che sprecare risorse e tempo. Subito concludere le procedure di affidamento di un nuovo servizio di manutenzione di pubblica illuminazione puntando ad un importante risparmio energetico e alla sostituzione di tutti i corpi illuminanti dando una luce diversa alla nostra città. Definire una volta per tutte il servizio di raccolta e conferimento rifiuti puntando ad una seria campagna di sensibilizzazione aumentando la  percentuale di raccolta differenziata, aprire celermente la tribuna del campo sportivo, attivare tutti i servizi sociali in modo da poter stare vicino alle fasce più deboli, realizzare un refettorio per consentire ai nostri figli di poter consumare i pasti in luoghi più idonei e più ordine e sicurezza per le strade cittadine .

E’ a questo che dobbiamo pensare e sono questi i risultati che si devono raggiungere nei prossimi mesi. Solo alla fine del mandato ricevuto dai cittadini potremo tirare le giuste conclusioni. Mancano ancora tre anni e tutti abbiamo il dovere di dare risposte a chi ha creduto in noi”.

 

Related Articles

0 Commenti

Ancora Nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, non si desidera aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi contrassegnati sono obbligatori *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com