Something went wrong with the connection!

Agro Today

Dal Territorio

 Primo Piano

Marrazzo replica al Corriere e dichiara che l’aumento del budget era un’atto dovuto. L’ex direttore avanza crediti dalla Regione e percepiva 126mila euro all’anno

Marrazzo replica al Corriere e dichiara che l’aumento del budget era un’atto dovuto. L’ex direttore avanza crediti dalla Regione e percepiva 126mila euro all’anno
agosto 10
18:50 2017

pasquale marrazzoL’ex direttore generale dell’Arcadis all’indomani della pubblicazione di un articolo che lo riguarda a tutta pagina del Corriere del Mezzogiorno, invia una lettera al direttore del prestigioso quotidiano, informando su numeri e cifre e di scelte compiute in Arcadis, la società regionale all’ambiente da giugno  in liquidazione.  Ecco il testo che l’ex consigliere regionale ha inviato al direttore de Il Corriere del Mezzogiorno.

“Egregio Direttore,
sul “Corriere del Mezzogiorno – Campania” di oggi, in prima ed in terza pagina, è pubblicato un articolo a firma di Roberto Russo che mi riguarda e rispetto al quale mi corre l’obbligo di fare alcune precisazioni, chiedendoLe di procedere alle dovute rettifiche.

Capisco che trattare di indennità e/o compensi per politici e dirigenti sia tema del momento e faccia audience, ma proprio per questo l’argomento va trattato con chiarezza ed il titolo dell’articolo, in particolare, deve essere appropriato.

Capisco che chiedere di rettificare una notizia significhi darla una seconda volta, ma intendo farlo per tutelare la mia persona nonché l’immagine ed il ruolo dell’ARCADIS, che non è stata istituita con la mia nomina ma nel lontano 2004 e che, sotto la mia direzione, ha affrontato e risolto alcuni dei tanti problemi ed emergenze ereditati, che la legge istitutiva gli assegnava, nel rispetto degli indirizzi e delle direttive della Giunta regionale.

Quanto ho realizzato negli ultimi anni è riscontrabile nel ‘programma annuale delle attività’ ed in quello a consuntivo, trasmessi puntualmente alla Giunta ed al Consiglio, nonché nella ricognizione finale trasmessa ed approvata dalla Giunta regionale.

Tutto il resto è demagogia e politica spicciola.

Venendo al cuore dell’articolo, il mio compenso derivante da contratto di diritto privato, con attività a tempo pieno ed impegno esclusivo, stipulato con la Regione nel febbraio 2015 è stato determinato in € 10.532,00 mensili, oltre IVA (al 22%) e cassa (al 4%) e detratta la ritenuta d’acconto del 20% essendo lo scrivente libero professionista titolare di partita IVA, e non ha mai subito alcun aumento.

L’ARCADIS ha versato allo scrivente, per compenso, l’importo annuo di € 126.384,00 oltre IVA, cassa e meno la ritenuta d’acconto, per la somma complessiva di € 135.084,00 ed ha versato all’erario l’importo annuo di € 25.272,00 per ritenuta di acconto, per un totale, costo, di € 160.356,00: ben lontano dall’importo previsto in bilancio -prima della variazione- di € 192.655,53 e di quello previsionale di € 274.200,39, di cui all’ultima variazione di bilancio approvata.

Come ho cercato di spiegare al giornalista Russo, la somma (ribadisco, di natura previsionale) è comprensiva dell’eventuale importo massimo a titolo di retribuzione di risultato -prevista dal contratto- per gli anni 2015, 2016 e 2017.

Detta indennità, prima di essere corrisposta, deve infatti essere quantificata e definita dalla Giunta all’esito del procedimento di valutazione dei risultati conseguiti in riferimento agli obiettivi assegnati.

Ad oggi, nulla ho percepito quale indennità di risultato per gli anni del mio incarico, né la stessa è stata mai quantificata dalla Giunta.

Quanto, poi, alla delibera di variazione di bilancio 2017, essa è stata adottata il 13 aprile 2017, mentre lo scioglimento e la liquidazione dell’ARCADIS sopravvengono il 12 giugno 2017 e la nomina del Commissario liquidatore il successivo 14 giugno.

Quindi, niente corsa, niente furbizia: solo l’adozione di un atto necessario”

10 agosto 2017

Tags
Condividi

Related Articles

0 Commenti

Ancora Nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, non si desidera aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi contrassegnati sono obbligatori *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com