Meteo United States Of America, Ashburn United States Of America, Ashburn +12°C

Agro Today

Dal Territorio

 Primo Piano

Campania, la “Terra dei Veleni” danneggia la filiera ortofrutticola, la Regione corre ai ripari e istituisce commissioni

Campania, la “Terra dei Veleni” danneggia la filiera ortofrutticola, la Regione corre ai ripari e istituisce commissioni
ottobre 11
18:55 2013

terradeifuochiSERVIZIO DI AGOSTINO INGENITO. Terra dei fuochie dei veleni,  fa paura il clamore mediatico lanciato ormai da qualche mese dopo le rivelazioni choc di alcuni pentiti della criminalità  che sta facendo emergere una triste e dura realtà. La gran parte del territorio dell’area napoletana e casertana sarebbe stata inquinata dal deposito illecito di rifiuti speciali. Non una ipotesi ma una triste condizione che ha già portato all’aumento di patologie tumorali tanto che sono aumentati gli appelli ma anche la consapevolezza, espressa dallo stesso presidente Caldoro che ci vorrebbero circa ottanta anni per effettuare le bonifiche e con costi milionari. Tremano le imprese agricole della Campania che lamentono già un vistoso calo di domanda sul mercato interno ed internazionale. Una delle voci più rilevanti nell’economia regionale sta subendo duri contraccolpi e la Regione cercare di trovare soluzioni tampone. In un comunicato stampa il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, afferma che nell’ambito delle azioni che la Giunta sta realizzando per la difesa della salute dei cittadini, ha emanato due decreti con cui vengono istituiti, rispettivamente, il Tavolo tecnico regionale per la tutela dei prodotti agricoli campani, e la Commissione speciale per il potenziamento della sorveglianza epidemiologica.Il Tavolo ha sede presso l’assessorato all’Agricoltura, ed avrà funzioni di supporto a tutte le iniziative da attuare a tutela dei prodotti agricoli campani.Il Tavolo, presieduto dall’assessore all’Agricoltura, è composto dai rappresentanti degli assessorati all’Ambiente e alla Sanità, dell’Istituto Zooprofilattico di Portici, dell’Arpac, dell’Osservatorio regionale sulla Sicurezza Alimentare, delle organizzazioni professionali agricole, delle associazioni cooperative, dei sindacati di categoria e dei consumatori.Con un altro decreto, il presidente Caldoro ha istituito presso la Direzione generale della Tutela della Salute una Commissione speciale per il potenziamento della sorveglianza epidemiologica. Ad essa vengono affidati i compiti di predisporre un sistema di sorveglianza finalizzato alla individuazione precoce di eventuali eccessi di patologie, di monitorare lo stato di salute della popolazione sorvegliata su aree specifiche, di proporre eventuali interventi per delimitare la diffusione delle malattie, infine di redigere report periodici a carattere scientifico/divulgativo.Fanno parte della Commissione i rappresentanti dell’Istituto Superiore della Sanità, degli Istituti di Ricerca competenti in neoplasie e patologie a carattere tumorale, delle Federazioni dei medici e dei pediatri, dell’Osservatorio epidemiogico regionale, delle Società italiana di Igiene e delle Asl. La Commissione si avvarrà, tra gli altri, del supporto assistenziale e tecnico-scientifico dell’Istituto Pascale.“Continua il nostro lavoro a difesa della salute dei cittadini”, sottolinea il presidente Caldoro.“Con queste due strutture, intensifichiamo ulteriormente i controlli sulle patologie e tuteliamo i nostri prodotti agricoli, che in termini di qualità sono i migliori in tutto il Paese”, conclude il presidente.

Tags
Condividi

Related Articles

0 Commenti

Ancora Nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, non si desidera aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi contrassegnati sono obbligatori *